Quantcast

Maida: recupero Chiesa di Santa Maria delle Grazie, il Comune ha avviato il bando

L’opera è finanziata mediante fondi “sviluppo e coesione 2014-2020, Piano per il Mezzogiorno assegnazione delle risorse”, Per un importo complessivo di 200.000 euro

Più informazioni su

Il Comune di Maida ha avviato la fase del bando di gara a procedura aperta da aggiudicare mediate offerta economicamente più vantaggiosa per il progetto di “Restauro e recupero funzionale della Chiesa di Santa Maria delle Grazie”, finalizzato al recupero funzionale dello storico luogo di culto situato in località Vallini. L’opera è finanziata mediante fondi “sviluppo e coesione 2014-2020, Piano per il Mezzogiorno assegnazione delle risorse”, per un importo complessivo di 200.000 euro.

Soggetto delegato alla procedura di gara è la Centrale Unica di Committenza (CUC), in essere presso l’Unione dei Comuni Monte Contessa, consultabile all’indirizzo www.unionemontecontessa.it

L’anno di fondazione della Chiesa, abbandonata e impraticabile da decenni, risale al 1582 ed è adiacente al convento fondato dai padri cappuccini. Obiettivo dell’amministrazione comunale è riuscire a rendere di nuovo fruibile la storica Chiesa con un intervento che andrà a recuperare l’utilizzo interno, potendo così di nuovo contare su un luogo di culto all’interno dell’area cimiteriale.

Dopo un lunghissimo iter burocratico che ha visto coinvolti diversi soggetti, con il parere fondamentale della Soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici, si è finalmente giunti alla fase del bando che determinerà la ditta che dovrà eseguire i lavori. In base al bando di gara l’appaltatore dovrà ultimare l’opera entro il termine di 180 giorni naturali e consecutivi dalla data del verbale di consegna. Sarà obbligatorio, pena esclusione dalla procedura, prendere visione della documentazione di gara e degli elaborati progettuali per la formulazione dell’offerta presso l’ufficio tecnico del Comune di Maida, previo appuntamento prenotato solo ed esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo lavoripubblici.maida@asmepec.it.

Più informazioni su