Quantcast

Premio Agapanto alla scienziata Bruni e allo scrittore Abate

Svelati questa mattina i nomi dei premiati e dettagli della seconda edizione dell'evento che quest'anno si terrà a Catanzaro il 12 dicembre organizzato da Gruppo Citrigno e Fondazione Mediolanum col patrocinio del Comune


Sono Amalia Bruni, neurologa di fama mondiale e lo scrittore Carmine Abate i vincitori della seconda edizione del premi Agapanto  organizzato da Gruppo Citrigno e Fondazione Mediolanum con il patrocinio del Comune di Catanzaro. I riconoscimenti saranno consegnati il prossimo 12 dicembre al teatro Politeama in una serata che avrà inizio alle ore 20.30.  I dettagli dell’evento sono stati illustrati questa mattina nel corso di una conferenza stampa moderata dal presentatore Domenico Gareri e a cui hanno preso parte il vice sindaco di Catanzaro Ivan Cardamone, il direttore generale della Fondazione Politeama Aldo Costa, Alfredo Citrigno per il Gruppo omomimo, Ugo Lombardi di Fondazione Mediolanum e la giornalista Erica Cunsolo che condurrà la serata.

Da Cosenza a Catanzaro “Il premio – ha sottolineato con soddisfazione il vicesindaco Cardamone- sbarca a Catanzaro dopo la prima edizione di Cosenza, un evento importante che con piacere abbiamo inserito del programma natalizio dell’amministrazione Comunale. Ringrazio tutti i promotori dell’iniziativa con l’augurio che la città risponda e possa riempire il teatro”. Alfredo Citrigno, presidente del gruppo proprietario tra l’altro della Clinica San Vitaliano eccellenza nella riabilitazione e nella ricerca per le malattie neurodegenerative in particolare la Sla ha accennato alle iniziative del suo gruppo “in particolare l’accordo con il Centro della Giustizia Minorile che ha consentito ha un giovane segnalato dal Cgm che ha poi intrapreso un percorso formativo con la struttura sanitaria”.

Workshop E il Cgm nella persona del referente Isabella Mastropasqua parteciperà attivamente al workshop si terrà sempre al Politeama alle 17 del 12 dicembre e che quindi precederà di alcune ore il premio. Nel workshop si parlerà di ‘Sanità Solidale come l’accesso alle cure per la fasce più deboli’ ed è  è stata annunciata tra gli altri la presenza del commissario sanità Massimo Scura del dirigente del settore Bruno Zito del presidente dell’Ens regionale Antonio Mirijello e l’ex calciatore Massimo Mauro in qualità di presidente dell’Aisla associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica. Mauro proprio per il suo impegno nel sociale era stato premiato con l’Agapanto 2017. Quest’anno prenderà parte anche alla serata del Politeama stavolta come premiatore.

Lombardi, Costa, Cunsolo Tornando agli interventi in conferenza stampa significativo anche quello di Ugo Lombardi della fondazione Mediolanum che ha ricordato le attivite compiute della fondazione “attività svolte con il cuore tra le quali importante questo premio che sento particolarmente mio”. Per il dg di Fondazione Politeama Aldo Costa ha sottolineato come ‘il volontariato e la cultura siano capisaldi fondamentali della crescita di una comunità” e si è augurato che ‘altri imprenditori come quelli che hanno promosso questa iniziativa possano in futuro sostenere la cultura. Sono in pochi a farlo”. Infine l’appello finale della presentatrice della serata Erica Cunsolo. “Sarà un momento di convivialità durante il quale sarà dato il giusto spazio alle eccellenze della nostra regione da non perdere’. Appuntamento quindi fissato per mercoledì prossimo per una serata che avrà come testimonial per il secondo anno consecutivo l’attore Biagio Izzo e che prevederà oltre ai due premi principali anche riconoscimenti speciali a ‘Pediatri in movimento’ e al chirurgo catanzarese Emilio Rocca.

Roberto Tolomeo