Quantcast

Letteratura e solidarietà: terza serata al Magna Graecia film festival

Momento di riflessione sociale con la presentazione del progetto Insuperabili


Tra cinema, letteratura e solidarietà è andata in scena ieri la terza serata del Magna Graecia Film Festival nell’arena del Porto. Nonostante il forte vento, il pubblico non è mancato all’appuntamento con gli attesi ospiti che sono saliti sul palco presentati da Carolina Di Domenico. Il primo a salutare gli spettatori è stato il giornalista Andrea Di Consoli che ha ideato la sezione “book” del festival ricevendo già numerosi apprezzamenti. Non solo presentare libri, l’intenzione è ben più alta ed è quella di educare gli spettatori a “riappropriarsi della grammatica del cinema”. In questo percorso ha offerto il proprio contributo l’attore Antonio Petrocelli che ha portato con se la sua raccolta di poesie “Peraspina Perapoma” . Nel ritirare un prezioso riconoscimento, il Libro d’oro alla Carriera, Petrocelli ha voluto dedicare un pensiero a Francesco Nuti, che ha definito tra i pochi registi con cui ha lavorato davvero “generosi con le loro spalle”, e ha rivelato che nella seconda stagione della serie “The Young Pope” ha recitato per la prima volta in inglese, diretto da Paolo Sorrentino.   

Applausi scroscianti per Francesco Pannofino, protagonista de “L’uomo che comprò la luna” di Paolo Zucca, che ha sottolineato il suo piacere nell’essere tornato a Catanzaro per accompagnare un film dai toni surreali e poetici incentrato sulla cultura sarda. Sul lungo red carpet hanno poi sfilato  Mia Benedetta, attrice nel cast del film “Il grande salto” di Giorgio Tirabassi in programma sabato 3 agosto, e Viola Prestieri, produttrice del film “Euforia” di Valeria Golino proiettato durante la serata subito dopo il corto “Leto” della regista salernitana Flavia Calabrese. Il MGFF ha poi tributato un ricordo commosso a Mattia Torre, geniale autore di “Boris” scomparso di recente dopo una grave malattia.  

Come per tutta la settimana, c’è stato spazio anche per un momento di riflessione sociale con la presentazione del progetto Insuperabili, la scuola calcio per ragazzi diversamente abili che aprirà presto una nuova sede nel Capoluogo – in collaborazione con il comitato calabrese della Figc, il Catanzaro calcio e la scuola calcio Aquile Catanzaro – presentata per l’occasione da Davide Leonardi e Carlo Diana. Anche gli “amici speciali” dell’Unitalsi, guidati dal presidente della sezione catanzarese Franco Greco, hanno conquistato l’applauso dell’arena.

Il programma odierno prevede alle 18.15 la presentazione a Caminia del libro di Leonardo Colombati “Bruce Springsteen. Come un killer sotto il sole”. Stasera sarà la volta di “In viaggio con Adele” presentato dal regista Alessandro Capitani e dal protagonista Alessandro Haber.