Il “Gran gala della danza” per sostenere il Centro Calabrese di Solidarietà fotogallery

Uno spettacolo al Teatro Comunale iniziato con l'esibizione del ballerino Marco Masciari

L’apertura non poteva essere diversa: sul grande schermo, le immagini di Marco Masciari, fresco vincitore del prestigioso “Prix de Lausanne”. E’ cominciato così, con un omaggio al giovane ballerino catanzarese formatosi nella scuola “Maison d’Art” del maestro Francesco Piro, il “Gran gala della danza”, voluto dal direttore artistico del Teatro Comunale, Francesco Passafaro, con il contributo di Catanzaroinforma.

Obiettivo di quest’anno contribuire a sostenere il Centro Calabrese di Solidarietà. Lo ha spiegato, al pubblico che ha affollato il “Comunale”, Simona Procopio che ha presentato lo spettacolo, chiamando subito sul palcoscenico Isa Mantelli, presidente del Centro.

Vi ringrazio per l’attenzione che avete nei nostri confronti – ha detto – e per farci sentire la vostra vicinanza in tutte le attività che portiamo avanti

Una gratitudine estesa a tutte le scuole di danza che hanno risposto “presente” all’invito: In punta di Piedi di Teresa Merenda); A.s.d Danza Sempre di Laura Borelli; DanzArt di Gessica Carito; Dream Ballet di Gianmario Passanti; A.s.d. Passione Danza di Concetta Flauti e Fabio Borelli; L’etoile danza a.s.d. Di Concetta e Giuseppe Bubba; la Maison de la danse di Iole Zampina. Uno spettacolo vario che ha portato in scena coreografie di generi diversi ma tutte molto apprezzate dal pubblico.

Così come l’intermezzo canoro, proposto da una nuova formazione, “Interno 46”, nata nell’ambito dell’ensemble vocale “Serichorum”, diretto dal maestro Rosario Raffaele. Un sestetto tutto al maschile, alla sua prima uscita, che ha entusiasmato i presenti.

Un evento che ha unito la passione della danza alla solidarietà, centrando in pieno l’obiettivo che ci si era prefissati.