“Con una rosa”, il cortometraggio sulla violenza tra le mura domestiche

Si tratta di un corto realizzato per il progetto "Stelle e Luci" finanziato da Fondazione con il Sud e che Città Solidale guida con altri 11 partner

Si chiama “Con una rosa” ed è scritto e diretto da Antonio Marinaro. E’ il cortometraggio che sarà presentato venerdì 8 maggio, alle ore 15.30, in diretta Facebook sulla pagina della Fondazione Città Solidale. Si tratta di un corto realizzato per il progetto “Stelle e Luci” finanziato da Fondazione con il Sud e che Città Solidale guida con altri 11 partner.

Alla presenza del presidente Padre Piero Puglisi, della responsabile del Centro Aiuto Donna, Monica Riccio, della referente del progetto, Manuela Marchio e del regista e attore Antonio Marinaro sarà presentato “Con una rosa”, cortometraggio realizzato grazie alla sensibilità e all’impegno di chi ha fortemente sposato la lotta contro la violenza sulle donne.

IL TEMA

E’ questo il tema al centro del cortometraggio: due innamorati, un matrimonio, una famiglia, una figlia. E poi la violenza. Che arriva e si consuma tra le mura di casa, quel luogo che doveva custodire l’amore e che diventa, drammaticamente, il luogo della violenza. Antonio Marinaro che ha scritto e direttore il corto è un artista poliedrico, memorabile, infatti, la sua interpretazione in “Uscirai Sano”. Ora accanto a lui, in questo nuovo progetto, recitano Anna Macrì, (Anna), Aurora Carboni (Ginevra); Greta Bronzi (bambina); Gregorio Condito (Bambino); Matteo Magro e Roberto Pistoia (trampolieri); Raffaele Rotundo (Giocoliere). Direttore della fotografia Marco Trocino; montaggio e segreteria di edizione Tommaso Muraca; fotografia di scena e backstage Lucia Rao; trucco e parrucco Iresha Zucco.

Con la collaborazione de: la banda di Girifalco ed il maestro Michele Catalano, l’Avis comunale di Gasperina, il Comune di Gasperina ed il sindaco Gregorio Gallello, il Teatro Comunale e l’associazione Teatro Incanto, l’associazione culturale Vidocq circolo, i volontari della Fondazione Città Solidale progetto “People help the people”, lo Sprar di Gasperina “Nostra signora di Guadalupe”, il parroco della chiesa Madonna di Termini, Salvatore Chiarella per la grafica e molti altri che sono intervenuti durante le riprese; Rita Lombardo, Giusy Belcastro, Rossella Arnone.