Al Comunale la proiezione di A Chiara, alla presenza del registra Carpignano

Introduzione della giornalista e filosofa Ida Dominijanni

Più informazioni su

    Dopo aver vinto al Quinzaine a luglio, arriva nelle sale italiane con Lucky Red il nuovo film del regista italo-americano Jonas Carpignano, “A Chiara” la conclusione della trilogia calabrese iniziata con “Mediterranea” e proseguita con “A ciambra”.
    Il film “A Chiara” sarà proiettato al Cine Teatro Comunale venerdì 8 ottobre alle ore 20 alla presenza del regista Carpignano, che sarà introdotto dalla giornalista e filosofa Ida Dominijanni.

    “A Chiara”, ispirato a tante storie vere, è una racconto di formazione, di ricerca della verità, di sopravvivenza e di possibilità di scelta. Lo stile di Jonas Carpignano è travolgente, una grammatica di immagine sempre più personale e reale. E la sua visione di racconto non è da minimizzare con “un’immagine di una Calabria mafiosa o di grandi contraddizioni”.

    Un racconto quasi documentaristico dove finzione e realtà si intrecciano perfettamente ponendo lo spettatore di fronte all’interrogativo “quale è il limite tra queste?”. La Chiara cui fa riferimento il titolo è Chiara Guerrasio, quindicenne che inizia a farsi una serie di domande sulla sua famiglia e in particolare sul padre che, il giorno dopo il diciottesimo compleanno della sorella, scompare improvvisamente. È in quel momento che Chiara sente accostato al nome del suo supereroe la parola “latitante”. Chi è veramente suo padre? Cosa fa nella vita? La sua famiglia è mafiosa? Sono tanti i dubbi e le domande che si insinuano nella sua mente, ma il quesito più importante cui dovrà rispondere è “chi sono io? Cosa voglio dalla mia vita e dal mio futuro?”. Lo scopriremo insieme, immergendoci nel film, venerdì alle 20.

    Più informazioni su