Quantcast

Catanzaro, al Museo del Rock tornano le proiezioni dei film

Venerdì 19 novembre, un tuffo negli anni sessanta con “Petulia”. Appuntamento alle ore 20. Capienza a metà e green pass

Continua l’attività culturale del Museo del Rock di Catanzaro. Venerdì 19 novembre, alle ore 20, tornano le proiezioni dei film con “Petulia” di Richard Lester, con Julie Christie, George C. Scott e Richard Chamberlain.

Il Museo del Rock si atterrà alle misure disposte dalle autorità nazionali in ordine all’emergenza pandemica consentendo l’ingresso esclusivamente agli spettatori in possesso del Green Pass e fino ad esaurimento dei posti consentiti pari a metà della capienza.

La Christie aveva da poco interpretato il personaggio di Lara nel “Dr. Zivago” ed era al massimo del suo fulgore interpretativo, la ragazza più dolce e affascinante della sua generazione. George C. Scott vincerà l’Oscar vestendo i panni del generale Patton. Chamberlain usciva dall’esperienza da protagonista nel Dottor Kildare (chi non ricorda questa mitica serie televisiva) e diventerà famoso dando vita al tormentato e birichino sacerdote di “Uccelli di rovo”.

Richard Lester è passato alla storia per essere stato il regista dei Beatles. Americano, era da poco rientrato dall’Inghilterra. “Petulia” è stato il primo film girato dopo il suo ritorno in patria. Gli ingredienti di questo film sono quelli giusti, con questo grande cast. Nel film, ambientato a San Francisco durante l’estate dell’amore, si vedono suonare i Grateful Dead e Janis Joplin con i Big Brother and the Holding Company. Tutto sullo sfondo della California degli anni 60.

Quindi un film degno di essere proiettato al Museo del Rock. La trama parla anche di una donna, bella e contesa. Due uomini intorno a lei. Sono più le lusinghe o gli atti di prepotenza e di vera e propria violenza che deve subire? Da questo punto di vista il film si dimostra molto attuale e attinente con una realtà con cui molte giovani donne sono costrette a convivere e dover sopportare. Considerato il film più riuscito di Richard Lester, il quale però farà più quattrini producendo la saga di Superman. “Petulia” è poco trasmesso in televisione.

Pertanto, questa è una ghiotta occasione ghiotta per chi volesse fare un tuffo negli anni 60, a San Francisco, con personaggi icona del periodo, ma con un occhio sulla sempre precaria, oggi come allora, situazione femminile.