Quantcast

Domenica ultimo appuntamento con la rassegna “Edizione straordinaria al Comunale”

Quello che non ho (è quel che non mi manca): una serata dedicata al grande Fabrizio De Andrè

Più informazioni su

Ultimo appuntamento con la rassegna “Edizione Straordinaria al Comunale” il terzo imperdibile spettacolo dedicato ai quarant’anni di un amatissimo disco di Fabrizio De Andrè, “L’Indiano”.

Domenica 28 novembre alle 18.30 – al Cine Teatro Comunale di Catanzaro – andrà in scena “Quello che non ho (è quel che non mi manca)” da un’idea di Salvatore Emilio Corea – direttore artistico della rassegna e della scuola di teatro “Enzo Corea – e di Francesco Miniaci.

Quello di domenica è l’ultimo di tre spettacoli prodotti da “Edizione straordinaria”, con la direzione artistica di Salvatore Emilio Corea (direttore organizzativo Pasquale Rogato), e arriva dopo “La Città delle Pietre” messo in scena da “I ragazzi del Teatro di MU” lo scorso 9 ottobre, e “La libertà del Terrore” alla Corte di un Re Maiale, in scena il 16 ottobre grazie agli allievi e alle allieve dei laboratori teatrali delle sedi della scuola di teatro di Pentone e Fossato Serralta.

Il 21 Luglio 1981 Fabrizio De Andrè ci regala l’album conosciuto come “L’Indiano”. E proprio dalla copertina si deve partire per presentare un album entrato nella storia della musica italiana: l’autore del dipinto del nativo americano a cavallo con fucile – intitolata “The outlier” e conservata al Brooklyn Museum – è, infatti, quel Frederick Remington (1861-1909) che mise l’epopea del West su tela. West che è tra i protagonisti dell’album che De André scrisse insieme a Massimo Bubola. E se si dice West, non si può non pensare agli indiani, la cui storia, usanze e torti ricevuti hanno sempre colpito il cantautore. Tra la Sardegna e il West, quarant’anni dopo i suoi versi risuonano sempre più attuali, e la Compagnia del Teatro di MU li tira fuori dall’archivio e li fa rivivere sul palcoscenico del Teatro Comunale.

Con “Quello che non ho (è quel che non mi manca)”, Salvatore Emilio Corea, Maria Carmen Mendolia, e i maestri di musica specializzati in jazz: Francesco Miniaci (tastiera e pianoforte), Francesco Severini (basso), Massimiliano Rogato (chitarra) e Valerio Gabriele (batteria), porteranno in scena storie senza tempo e senza confini, dalla Sardegna ai Nativi d’America, dalla prigionia alla libertà e alla fantasia, e poi Franzisca.

Storie che avranno il volto e la passione degli attori: Carlotta Abronzino, Davide Colicchia, Gaetano Pensabene, Giorgia Longo, Giorgia Pietramala, Giorgia Procopio, Laura Zinni, Ludovica Romani, Nairi Montesano, Sofia Trovato, Valentina Mazzei.

Tra musica e teatro, un concerto di emozioni da non perdere. Quattro musicisti due voci e tanti attori per passare una serata con il più amato cantautore del secolo scorso.

Appuntamento, quindi, 28 novembre ore 18.30. Prenota il tuo biglietto allo 0961/741241 o al 329/7360787 – 389/9262089

Più informazioni su