Carmen al Politeama di Catanzaro: aperte audizioni coro voci bianche

Sarà l'evento di chiusura di stagione il prossimo 7 maggio. Ecco chi potrà partecipare

Sono aperte le audizioni per il Coro di voci bianche in occasione dell’opera lirica “Carmen” di Bizet, evento di chiusura di stagione del Teatro Politeama il prossimo 7 maggio. Le audizioni, previste per sabato 19 marzo, sono rivolte a bambini e ragazzi dai 9 ai 15 anni, di ambo i sessi, frequentanti scuole primarie e secondarie, associazioni musicali e istituti privati.

I genitori degli aspiranti coristi, come da avviso pubblicato sul sito web della Fondazione, dovranno inviare una mail entro lunedì 14 marzo, agli indirizzi di posta elettronica stampa@politeamacatanzaro.net e politeamacatanzaro@pec.it, contenente la richiesta di partecipazione alle audizioni, i dati anagrafici dell’aspirante e il recapito telefonico.

L’esame di ammissione consisterà in test attitudinali volti ad individuare e a valutare le qualità vocali, l’orecchio musicale, il senso ritmico e la tessitura dei piccoli cantori da inserire nel coro. Le attività del laboratorio di formazione, affidate dal Sovrintendente Gianvito Casadonte al Direttore artistico di area ed esperta in canto corale, Giovanna Massara, si svolgeranno a cadenza settimanale e in orario

pomeridiano.
“E’ motivo di grande gioia poter tornare ad accogliere e coinvolgere nuovamente i piccoli cantanti del territorio nella messa in scena delle opere liriche prodotte dalla Fondazione Politeama – evidenzia Casadonte -. E’ l’occasione preziosa, per le nuove generazioni e le famiglie, di vivere in prima persona la magia del palcoscenico che è anche di strumento di crescita e di formazione”.

“La Fondazione Politeama – Città di Catanzaro, in sinergia con l’Istituto Superiore di Studi Musicali Tchaikovsky” – afferma il Direttore Generale Aldo Costa – intende così ridare slancio alla splendida esperienza corale iniziata a marzo 2019, e poi bruscamente interrotta a causa della pandemia, augurandosi di riprendere le attività corali laboratoriali subito dopo la stagione estiva”.

Gli aspiranti candidati che risulteranno “idonei”, anche se con tessitura non corrispondente al repertorio per il quale sono state bandite le audizioni, non dovranno rifare il test di ammissione, ma verranno comunque inseriti in elenco e ricontattati nella prossima stagione, alla ripresa delle predette attività.