Quantcast

Il ritorno musicale che “brucia” dei Meat for Dogs

Un nuovo inedito che mancava dal 2008 per la storica band punk-rock catanzarese

Più informazioni su

Il loro ultimo album di inediti risaliva al 2008. Dopo tanti anni di assenza, sono tornati con un nuovo singolo i catanzaresi Meat for Dogs, una delle band più longeve del punk rock italiano. La canzone che segna il ritorno sulla scena musicale si intitola “Brucia” ed è ispirata ai fatti di Minneapolis e all’omicidio di George Floyd, un grido di battaglia contro ogni tipo di discriminazione. Il gruppo composto dallo storico trio Eugenio Pullano, voce, Giancarlo Capicotto, chitarra e voce, Rocco Cina, basso, con la new entry Simone Matarese, batteria, è nato nel 1993 e conta all’attivo sei album. Nella loro lunga storia hanno calcato i palchi praticamente di tutta Italia ed oltre, con alle spalle anche un tour negli Stati Uniti.

In questi ultimi lunghi anni ci siamo presi una pausa – racconta Eugenio – per trovare nuovi stimoli, tra impegni personali o lavorativi. Ma non abbiamo rinunciato a suonare, anche con altre formazioni, ed in giro un po’ ovunque. Sentiamo sempre la tremarella ogni volta sul palco, questo ci fa solo bene. Ora abbiamo sentito il bisogno di tornare ad incidere, ispirati anche da un fatto di cronaca che ci ha segnato profondamente”. Il punk ha caratterizzato un preciso periodo storico, un fenomeno musicale ma anche di costume e società, ma i Meat for Dogs sono sempre rimasti fedeli a loro stessi: “Penso che questo modo di suonare possa ancora dire tanto – continua il cantante – perché è uno stile nato libero, che non risponde alle esigenze del business. E’ importante, soprattutto, per le nuove generazioni poter conoscere anche modelli oltre la moda”.

Generico aprile 2022

La storica band catanzarese, cresciuta a cavallo tra analogico e digitale, pubblicherà un nuovo Split Lp per l’etichetta Overdrive – guidata dal conterraneo Cristian Urzino – con la copertina disegnata da un altro catanzarese d’eccezione, Lucio Parrillo. “Condividiamo questa uscita con un’altra band calabrese, gli Across– spiega Eugenio – un po’ più giovani di noi ma con la stessa idea artistica. Ciascuno ha scritto un nuovo singolo e ha inciso una cover con cui abbiamo voluto renderci omaggio reciprocamente. La riscoperta dei vinili, con cui siamo cresciuti, è un piacere per tutti, per i giovani, perché specie per chi li colleziona, come me, c’è la possibilità di scoprire qualcosa in più su un progetto”.

Il video di “Brucia” è stato realizzato, inoltre, da una giovane videomaker calabrese Virginia Aloia: “Abbiamo sempre voluto un progetto animato per un nostro videoclip, oggi è arrivata l’opportunità affidandoci ad un giovane talento che ha colto le nostre idee. E poi, a questa età, abbiamo preferito mascherarci piuttosto che fare sfoggio di noi”.

La band ritornerà a suonare dal vivo a fine maggio, tra Milano e Udine, e poi ad agosto un appuntamento live in cantiere anche sulla costa ionica catanzarese, per fare festa anche a casa.

Più informazioni su