Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CONTENUTO SPONSORIZZATO
http://concessionaria.bmw.it/barletta-motorservice/it_IT/home.html
http://www.caffeguglielmoshop.it/
mailto:commerciale@catanzaroinforma.it
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.guzzettiviaggi.com/
http://www.mercatinousato.com/regioni/018
http://www.autocurti.it/
http://www.dasautopoint.it
http://www.gruppocitrigno.it
http://www.mastriavending.it/
http://www.moniaci.com
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.catanzaroinforma.it
SPORT

Catanzaro Calcio: con la Paganese pari all'ultimo respiro

Termina 1-1 l'ultima d'andata della formazione giallorossa. Ora attenzione puntata sulla sentenza Moneygate

Catanzaro-Calcio-con-la-Paganese-pari-all-ultimo-respiro
Domenica 17 Dicembre 2017 - 18:25

CATANZARO-PAGANESE 1-1

Marcatori: 31'pt Talamo 46'st autorete di Meroni

CATANZARO (4-2-3-1) : Nordi; Riggio (39'st Anastasi), Di Nunzio, Sirri, Nicoletti (30'st Imperiale); Maita (30'st Van Ransbeeck), Marin; Falcone, Spighi (16'st Kanis), Zanini; Lukanovic (16'st Puntoriere). A disposizione: Marcantognini, Icardi, Marchetti, Pellegrino All. Dionigi

PAGANESE (4-3-3) : Gomis; Picone, Meroni, Piana, Della Corte; Bensaja (30'st Bernardini), Baccolo, Scarpa; Maiorano (16'st Ngamba), Talamo (30'st Regolanti), Cesaretti. A disposizione: Galli, Carini, Negro, Buxton, Acampora, Dinielli, Grillo All. Favo

Arbitro: Capone di Palermo. Assistenti: De Chirico di Barletta, Lillo di Brindisi

Note: Pomeriggio freddo e leggermente ventilato. Spettatori 3155. (Paganti 1329 Abbonati 1826). Ammoniti: Sirri, Zanini, Meroni e Marin. Recupero 1'5'

Un Catanzaro impreciso e inevitabilmente distratto dalla prossima sentenza del caso Catanzaro-Avellino riesce ad acciuffare nel finale e in maniera rocambolesca il pari su autorete con la Paganes. Gara difficile per i giallorossi che contro una avversaria comunque da trasferta riesce a non concludere il giro d’andata con una sconfitta. Ora attenzione riposta sul pronunciamento del processo sportivo prevista per mercoledì da cui dipenderanno i destini della stagione delle Aquile.

Cronaca Poca gente al Ceravolo, almeno per gli standard annuali, tremila o poco più sugli spalti. I timori di Moneygate e la temperatura bassa non invogliano i tifosi a gremirli. Nessuna sorpresa nei due undici iniziali. Dionigi ha l’infermeria piena, Favo conferma la formazione tipo. La curva Capraro espone uno striscione emblematico: ‘Nessun tribunale scalfirà la nostra fede’ e intona il coro. ‘Catanzaro non retrocede’. Partono meglio i giallorossi che sono più dinamici in attacco anche se i campani si difendono con ordine e di fatto con corrono particolari pericoli almeno per il primo quarto d’ora. Al nono Nicoletti pesca Lukanovic in area ma l’attaccante commette fallo e l’azione sfuma. Lo stesso Lukanovic viene fermato da una dubbia bandierina sventolata dall’assistente un minuto dopo. Al diciassettesimo primo tiro in porta per le Aquile, una conclusione dalla distanza di Marin su cui il portiere della Paganese Gomis rimedia con difficoltà ma alla fine blocca. Poco dopo la mezz’ora inaspettatamente l a Paganese passa in vantaggio. Dormita colossale della difesa giallorossa Della Corte serve  Talamo che da posizione invidiabile batte Nordi. Gli ospiti potrebbero già raddoppiare tre minuti dopo con un contropiede concluso ancora da Talamo e neutralizzato da Nordi. Al trentottesimo è  invece Gomis provvidenziale. Devia in angolo il tiro di Zanini. I giallorossi concludono in attacco la frazione ma con poca lucidità. Ripresa con gli stessi 22. Al decimo il Catanzaro sfiora il pari, con un sinistro di Zanini dal limite e Gomis, nuovamente, ci mette una pezza. Poi tre occasionissime della Paganese: al diciottesimo Baccolo è ipnotizzato da Nordi. Due minuti dopo la conclusione dell’attaccante azzurrostellato sbaglia si perde sull’esterno della rete.  Due minuti dopo il pallonetto di Bensaja servito dal nuovo entrato Ngamba sfiora il palo. Al ventottesimo invece il destro di Cesaretti è fuori misura. Girandola di sostituzioni e la partita sembra spegnersi gradualmente. Poi, dopo il quarantesimo doppia opportunità Puntoriere-Marin nella stessa azione, il tentativo del primo viene respinto dalla difesa il tentativo del secondo termina a lato. Nel recupero ultimo assalto delle Aquile conclusione di Anastasi ribattuta su Meroni.La carambola sul calciatore paganese ha come conseguenza la sfortunata autorete che fissa il risultato sull’1-1.

 



CONTENUTO SPONSORIZZATO
ULTIMISSIME
CONTENUTO SPONSORIZZATO