chiudi
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
CONTENUTO SPONSORIZZATO
http://concessionaria.bmw.it/barletta-motorservice/it_IT/home.html
http://www.biotech-service.it
http://www.gruppocitrigno.it
http://www.guzzettiviaggi.com/
http://www.ruga.hyundai.it/
mailto:commerciale@catanzaroinforma.it
http://www.andreacchiogroup.it
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.mastriavending.it/
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.catanzaroinforma.it
CRONACA

Muore una settimana dopo la moglie deceduta per incidente

Il tragico destino comune di una coppia di Petronà di 85 e 83 anni: Annunziata Elia e Rosario Anania

Muore-una-settimana-dopo-la-moglie-deceduta-per-incidente
Martedì 17 Aprile 2018 - 15:22

Una famiglia distrutta in un paese che ha esaurito le sue lacrime. Non è il titolo di un film o di un romanzo, è una storia vera, tristemente vera, storia di dolore e un po’ anche di amore.La famiglia è quella degli Anania, il paese è Petronà.

Prima è morta la moglie, neanche una settimana dopo ed è morto anche il marito: lei è Annunziata Elia, anni 85; lui Rosario Anania, anni 83.

La sorte ha iniziato a scrivere una brutta pagina domenica 8 aprile 2018 quando, in una campagna vicino il paese, un motoveicolo di color verde è andato giù in un dirupo: dentro c’era Annunziata Elia.

Niente da fare, la fine per Annunziata è arrivata dopo pochi e sofferti giorni di agonia. L’incidente non è che la prima parte di una storia che noi non vorremmo mai scrivere e voi mai leggere, ma tant’è: stamattina è morto anche Rosario Anania, il compagno di una vita. Come se la morte si fosse divertita a rimettere insieme ciò che vita aveva diviso, come se tutto fosse già stato scritto. Forse perché non c’era più luce nei suoi occhi, forse perché il suo cuore era troppo stanco per un fardello troppo pesante, fatto sta che poche ore fa, Rosario ha esalato l’ultimo respiro. Un dramma nel dramma. C’è sgomento, c’è ineffabile tristezza in paese, anche perché la famiglia Anania è molto conosciuta in paese e fuori, una famiglia molto numerosa, fatta di gente onesta e operosa, dai sani principi, una famiglia che si occupa di edilizia e anche di ristorazione: gente che le cose o le fa bene o non le fa proprio. Una famiglia che è così grazie ai preziosi precetti di Annunziata e di Rosario: inseparabili nella vita e anche nella morte. Lontani non sapevano proprio stare: uniti anche nell’aldilà. (Foto del luogo dell'incidente)

Enzo Bubbo



CONTENUTO SPONSORIZZATO
CatanzaroInforma.it
CONTENUTO SPONSORIZZATO
ULTIMISSIME
CONTENUTO SPONSORIZZATO