Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CONTENUTO SPONSORIZZATO
http://www.catanzaroinforma.it
mailto:commerciale@catanzaroinforma.it
http://www.gruppocitrigno.it
http://concessionaria.bmw.it/barletta-motorservice/it_IT/home.html
http://www.guzzettiviaggi.com/
http://www.marmisignorelli.com/
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.catanzaroinforma.it
POLITICA

Consiglio comunale, tiene banco il bilancio di previsione

L'opposizione incalza subito dopo la relazione del sindaco. Bordate all'Amministrwazione da Costanzo e Bosco

Consiglio-comunale-tiene-banco-il-bilancio-di-previsione
Mercoledì 11 Luglio 2018 - 13:26

di Danilo Colacino

Il consiglio comunale incentrato sul Bilancio di previsione 2018/2020 - con la discussione di alcuni altri provvedimenti di grande importanza - inizia con il minuto di raccoglimento, che tante polemiche aveva ingenerato nelle settimane scorse, in memoria del sindacalista ucciso a San Calogero Soumalia Sacko. Subito dopo spazio alla relazione tecnica sul rendiconto del sindaco Sergio Abramo (il quale ha avocato a sé la delega al Bilancio), che nella lettura del documento ha peraltro parlato di 76 milioni di euro quale somma vincolata; 23 milioni di euro di fondi accantonati; 3.2 milioni di euro di investimenti e 1.6 milioni di euro per i debiti fuori bilancio. A seguire l’intervento del consigliere Demetrio Battaglia, a lungo all’estero per una missione professionale della Nato in Kosovo. Ma appena qualche minuto dopo, ecco che Sergio Costanzo dà fuoco alle polveri del dibattito. “Oggi abbiamo ascoltato una giaculatoria di numeri in cui anche i più esperti hanno difficoltà a districarsi: un fascicoletto pieno di entrate e uscite. D’accordo sulla scure dei tagli, che ha penalizzato i Comuni, ma proprio per questo non prendetevi meriti di altri enti. Spiace poi constatare come ci siano pochi assessori presenti. Un fatto negativo che mi dà l’opportunità ancora una volta di esortare chiunque abbia determinati incarichi ad andare nei ministeri a chiedere finanziamenti per la città. Ho notato piccole incongruenze e non vorrei fossero in atto escamotage per derogare a quanto programmato”. A rincarare la dose è Gianmichele Bosco: “Dopo aver ascoltato quanto letto dal sindaco, adesso Catanzaro può morire tranquilla. Abbiamo dati statistici sul centro storico che allarmano sempre più. Interventi sproporzionati della polizia locale su Corso Mazzini. Ma la verità è che l’Amministrazione, pur di mantenere il pareggio di bilancio, mette in ginocchio i cittadini e propugna interventi senza nesso logico. Ma se per far quadrare i conti si uccide Catanzaro, allora a cosa serve?”.  



CONTENUTO SPONSORIZZATO
ULTIMISSIME
CONTENUTO SPONSORIZZATO