chiudi
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Alchimia
CONTENUTO SPONSORIZZATO
http://concessionaria.bmw.it/barletta-motorservice/it_IT/home.html
http://www.biotech-service.it
http://www.gruppocitrigno.it
http://www.guzzettiviaggi.com/
http://www.ruga.hyundai.it/
mailto:commerciale@catanzaroinforma.it
http://www.andreacchiogroup.it
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.mastriavending.it/
http://www.catanzaroinforma.it
http://www.catanzaroinforma.it
CRONACA

Prometteva posti lavoro dietro pagamento,arrestato dipendente Ciaccio

Articolate indagini coordinate dalla Procura 

Prometteva-posti-lavoro-dietro-pagamentoarrestato-dipendente-Ciaccio
Giovedì 19 Luglio 2018 - 18:22

Di Giulia Zampina 

L’accusa è di aver promesso posti per operatore socio sanitario dietro pagamento. Per questo qualche ora fa un dipendente dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio, in servizio al presidio Ciaccio De Lellis, è stato tratto in arresto dai carabinieri della sezione polizia giudiziaria di Catanzaro. F.P dovrà ora difendersi dalle pesanti accuse scaturite da una denuncia a cui sono seguite le indagini coordinate dalla Procura.

Aggiornamento ore 20 Questa la nota dei Carabinieri diffusa in serata che ha fornito qualche dettaglio in più: "I carabinieri della sezione di Polizia Giudiziaria, hanno eseguito ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari emessa dal GIP del locale tribunale su richiesta della Procura della Repubblica - per il reato di millantato credito nei confronti di F. P.  ,dipendente dell'A.O. "Pugliese- Ciaccio" di Catanzaro. L'indagine trae origine da denunce/ dichiarazioni delle vittime del P. il quale, millantando conoscenze in vari settori lavorativi, prometteva in cambio di denaro, assunzioni quali O.S.S. nella sanità pubblica, nel settore vigilanza privata o in altri enti. Le persone cadute nella rete , allettate dalla prospettiva di un impiego stabile, sono state disposte a versare somme di denaro che in alcuni casi recuperavano dalla vendita di beni immobili ceduti anche a basso prezzo rispetto ala valutazione di mercato, oppure dalla vendita di oggetti preziosi o dal disinvestimento di risparmi. Le successive investigazioni  permettevano di riscontrare le dichiarazioni rese dalle persone truffate che potrebbero essere anche in più rispetto a quelle sinora individuate atteso che era lo stesso P. a sollecitare il " passaparola" al fine di procacciare nuove vittime".



CONTENUTO SPONSORIZZATO
CatanzaroInforma.it
CONTENUTO SPONSORIZZATO
ULTIMISSIME
CONTENUTO SPONSORIZZATO