Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CONTENUTO SPONSORIZZATO
http://www.catanzaroinforma.it
ARTE E CULTURA

Torna a Pentone il Corteo delle Litanie Lauretane

La manifestazione a contenuto religioso ideata, scritta e realizzata a partire dagli anni ’50 del Novecento da Monsignor Diego Mario Talerico

Torna-a-Pentone-il-Corteo-delle-Litanie-Lauretane
Mercoledì 28 Agosto 2019 - 16:3

Si svolgerà anche quest’anno, dopodomani 30 agosto, la manifestazione a contenuto religioso denominata “Corteo delle Litanie Lauretane”; opera ideata, scritta e realizzata a partire dagli anni ’50 del Novecento da Mons. Diego Mario Talerico, illustre sacerdote pentonese promotore non solo di una intensa attività pastorale ed evangelizzatrice ma anche di attività sociali e culturali e autore dei tradizionali canti mariani e di numerose manifestazioni artistico - culturali a contenuto religioso, scritte in onore della Madonna di Termine.

A darne notizia è  il direttore artistico Mariagemma Talerico insieme a Franco Merante Presidente del Comitato promotore del “Corteo delle Litanie Lauretane” e del dramma intitolato “Maria Madia”, comitato che si è appositamente costituito nel 2016 per garantire la conservazione, la tutela e la divulgazione delle manifestazioni indicate e per dare continuità ad un evento di carattere religioso, particolarmente sentito e condiviso dalla popolazione di Pentone, che è stato rappresentato, senza soluzione di continuità, dal 1950 fino al 2014, nei giorni dei festeggiamenti della Madonna di Termine, che si tengono nella seconda domenica di settembre.

Il Corteo delle Litanie è la rappresentazione scenica dei titoli più belli della mistica mariana e consiste in un corteo di ragazze abbigliate con vestiti, i cui modelli e colori sono stati altresì pensati, scelti e realizzati da Mons. Mario Talerico ed in possesso degli eredi dello stesso.

Nell’ambito del corteo è uso consolidato declamarsi il commento alle singole figure delle “Litanie Lauretane”,  scritto di pugno da Mons. Mario Talerico.

La  manifestazione, molto sentita e radicata negli usi e costumi dei pentonesi, rappresenta certamente un atto di cura e di amore nei confronti non solo di una sentita esperienza comunitaria legata alle tradizioni religiose del piccolo centro presilano, ma anche di Mons. Mario Talerico, autorevole rappresentante e custode dei valori religiosi e culturali della comunità.

Il Comitato promotore, inoltre, come sottolineato dal Presidente, intenderà garantire la custodia e la cura dei costumi tipici originali e la realizzazione di tavoli di discussione, incontri, convegni legati alla vita ed alle attività sociali e religiose svolte da Mons. Mario Talerico.

 



ULTIMISSIME