Quantcast

Mal di schiena? Pretendete una visita

Più informazioni su


    Mal di schiena? Pretendete una visita! La scienza della Colonna è una scienza giovane, tanto che non ha neanche un nome. Moltissimi dolori lombari sono classificati come “lombalgie comuni” anche quando esse non lo sono affatto, e poi quante diagnosi discordanti, e quanti esami, consigli e trattamenti proposti…oddio quanta fatalità attorno al “maledetto mal di Schiena” .Marcel Proust asseriva: “La malattia è il dottore a cui diamo più ascolto; alla gentilezza, al sapere facciamo solo promesse, al dolore obbediamo.” Dottore mi fa male la schiena… (sintomatologia monomorfa) è la cosa che più frequentemente mi sento dire nel mio ambulatorio o per telefono quando chiamano per un consulto. La patologia vertebrale è una disciplina ostica, spesso ci si rivolge ad esami complementari che aiutano poco e niente in quanto generalmente mostrano anomalie non-specifiche. Ci ritroviamo spesso e volentieri davanti ai seguenti quadri: TC positiva e paziente asintomatico TC o RM negative e paziente lombalgico o lombosciatalgico Discectomia accurata e persistenza della lombalgia (la classica FBSS -failed back surgery syndrome- degli anglosassoni) Spesso e volentieri le metodiche diagnostiche hanno sostituito il medico nella diagnosi. Quante volte vi è capitato di recarvi presso uno studio medico e prima ancora di guardarvi negli occhi hanno preteso gli esami strumentali? Quasi sempre. L’arte medica messa sempre più da parte, e l’esame strumentale che da dirimente diventa preponderante nella formulazione della diagnosi.

    E quindi un bulging presente in TC o RM diventa in automatico la causa del suo dolore, la visita diventa superflua e inizia la via crucis dei trattamenti e della sperimentazione farmacologica, in genere ce la caviamo con i classici 10 per… (10 cicli di qualcosa ripetuti all’infinito fin quando le tasche ce lo permettono) l’antidolorifico che oramai non si nega a nessuno, e se si è fortunati anche il miorilassante. Victor Hugo diceva: “Medico è colui che introduce sostanze che non conosce in un organismo che conosce ancora meno”. Risultati? Spesso e volentieri scarsi, estemporanei, fallaci. Si inizia allora il giro delle sette chiese alla ricerca del luminare che dia il consulto giusto, sempre sulle stesse radiografie, o magari con l’aggiunta di qualche altro artefatto strumentale, e la “manu medica”? Spesso per qualcuno è superflua. Il satirico Karl Kraus soleva dire: “Una delle malattie più diffuse è la diagnosi”. Io la modificherei in questo modo: “una delle malattie più diffuse è l’assenza di diagnosi” Pretendete sempre una visita medica accurata.

     

    Dr Raffaele Mauro
    Medico chirurgo
    Perfezionato in riflessoterapia e tecniche complementari.
    (Agopuntura, Auricolomedicina,Omeomesoterapia,Fibrolisi diacutanea)
    Perfezionato in medicina manuale osteopatica.
    Membro della Sofmmoo (Société Française de Médecine Manuelle Orthopédique et Ostéopathique)
    Perfezionato in posturologia.
    Medico Esperto iscritto nei rispettivi registri
    presso l’Ordine dei Medici di Catanzaro.
    Contatti:
    mobile 3473162595
    mail mauro.raffaele@vodafone.it

    Più informazioni su