politeama dongiovanni
Martedi, 16 ottobre 2018 ore 17:29  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Marta Lock, la scrittrice dell'anima a sostegno di MondoRosa

Incontro al Comune con l'autrice che è stata ospite per una settimana del Centro antiviolenza

Marta-Lock-la-scrittrice-dell-anima-a-sostegno-di-MondoRosa
Venerdì 17 Gennaio 2014 - 15:8

“Una scrittrice dell’anima” capace di raccontare il complesso mondo delle donne schierandosi contro ogni forma di violenza. Marta Lock ha trascorso una settimana intensa e speciale al Centro Calabrese di Solidarietà, ospite del Centro Antiviolenza MondoRosa, la struttura che garantisce protezione e sicurezza a donne vittime di violenza o stalking e ai loro figli. La scrittrice ha conosciuto da vicino la realtà difficile di coloro che vivono ogni giorno sulla propria pelle il percorso di sostegno e assistenza restando impressionata dalla grande generosità e senso di solidarietà che si respirano sul nostro territorio. La Lock – accogliendo l’invito lanciato dal modello catanzarese Fabio Rondinelli conosciuto a Milano in occasione di un grande evento contro la violenza sulle donne - ha deciso di sostenere in prima persona la realtà del Centro, che al momento può contare su soli otto posti letto, devolvendo una parte del ricavato sulla vendite dei suoi libri alle attività della struttura. Catanzaro ha avuto, così, l’opportunità di incontrare dal vivo una donna capace di parlare con il cuore e di esprimere nei suoi “pensieri della sera” sensazioni ed emozioni che normalmente rimangono nascosti negli angoli più profondi dell’anima.

Ieri pomeriggio, presso la sala consiliare del Comune, la Lock è stata protagonista di un incontro a più voci che ha visto la presenza del Commissario provinciale Wanda Ferro, dell’assessore alle Politiche sociali del Comune, Caterina Salerno, e di Anna Abbenante, Responsabile dell’Ufficio Pari Opportunità del Coisp di Catanzaro. La presentazione dell’ultimo romanzo di Marta Lock, “Ritrovarsi a Parigi”, che tratta con grande leggerezza temi di forte impatto sociale come il razzismo e l’immigrazione, ha rappresentato lo spunto di partenza per parlare dell’impegno profuso da MondoRosa e lanciare un messaggio di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. Secondo la Lock il Sud soffre di più questa piaga perché le donne hanno paura di alzare la voce e si ritrovano vittime di un sistema culturale ancora pieno di antichi retaggi. Eppure nei suoi libri si ergono a protagoniste proprio quelle donne che non si vogliono piegare al destino scelto per loro da altri, seguendo piuttosto la strada scelta dal loro cuore. 

Un’altra preziosa testimonianza è arrivata anche dalla voce di Carmen Villalba, artista che ha realizzato uno spot promozionale dedicato a MondoRosa. Grazie ai gesti di Marta e Carmen il Centro antiviolenza, uno dei pochi nel suo genere in tutta la Calabria, vuole alzare il livello di attenzione attorno ad un progetto del Centro Calabrese di Solidarietà - realizzato con il contributo del Dipartimento Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri – che per continuare a crescere ha bisogno di essere definitivamente istituzionalizzato ricevendo la doverosa attenzione da parte della Regione.  

Domenico Iozzo



public/img/fotogallery/galleria2014011715072100_0.jpg

CatanzaroInforma.it

ULTIMISSIME
Acqua nuovamente potabile in via Fares
Martedì 16 Ottobre 2018