Giovedi, 24 gennaio 2019 ore 12:58  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CRONACA

Marcellinara, 'Ricordare Mauthausen' con la scrittrice Patrizia Marzocchi

Convegno organizzato dall'Istituto Comprensivo "Don G. Maraziti". L'incontro con gli alunni della Secondaria di I grado di  Marcellinara, Settingiano e Miglierina

Marcellinara-Ricordare-Mauthausen-con-la-scrittrice-Patrizia-Marzocchi
Giovedì 22 Maggio 2014 - 18:45

Martedì 20 maggio nella sala della cultura del Comune di Marcellinara si è svolto il convegno organizzato dall'Istituto Comprensivo "Don G. Maraziti" per la presentazione del romanzo Ricordare Mauthausen. Ospite d'onore la scrittrice Patrizia Marzocchi che ha incontrato gli alunni della Secondaria di I grado di  Marcellinara,  Settingiano e Miglierina. Dopo i saluti del Dirigente Scolastico, dott.ssa Amelia Roberto, che ha sottolineato l’importanza  di aprire la scuola al territorio e a tutte quelle iniziative culturali finalizzate all’arricchimento della formazione degli alunni e, in questo caso, alla promozione della lettura che è lo scopo principale per il quale l’Istituto, da lei diretto, ha aderito alla rete che vede capofila il Liceo Classico “P. Galluppi” di Catanzaro con il progetto Gutenberg che quest’anno è arrivato alla XII Edizione. E’seguito l’intervento del vice-sindaco  di Marcellinara, Vittorio Scerbo che, parlando della necessità di affrontare con i giovani i temi di più scottante attualità, ha ribadito la  volontà, da parte del Comune, di continuare quella collaborazione che ha caratterizzato i rapporti con l’Istituto Comprensivo di Marcellinara. Ha preso quindi la parola la prof.ssa Maria Paonessa, docente di lettere  di Settingiano, che ha descritto le fasi del lavoro svolto in classe, descrivendo l’approccio dei suoi alunni chiamati a cimentarsi con questa nuova esperienza e la loro reazione alla notizia che avrebbero conosciuto direttamente l’autrice, esperienza, questa, assolutamente nuova per loro. Ha preso la parola Patrizia Marzocchi che ha presentato il suo lavoro spiegando che i suoi libri non hanno intenti  didascalici né moralistici, ma nascono da alcune emozioni che si porta dentro e che riaffiorano nella sua mente con prepotenza, spingendola alla scrittura. Nel caso di questo romanzo, fattori fondamentali che l’hanno spinta a scriverlo sono stati, oltre alla sua passione per la storia, il ricordo di una visita molto toccante al campo di concentramento di Mauthausen. Ha affermato di essere partita da questo ricordo e di aver costruito la trama parlando anche del presente, attraverso tante forme attuali di intolleranza. Il fulcro del romanzo è pertanto la prevaricazione, la difficoltà di reagire alla violenza, ma nello stesso tempo la necessità di farlo. Subito dopo gli alunni sono diventati i veri protagonisti della giornata, confrontandosi direttamente con l'autrice e rivolgendole numerose domande sui temi affrontati nel libro, chiamando in causa soprattutto la sua esperienza di insegnante. A tutte le domande la Marzocchi ha risposto con chiarezza e semplicità dimostrando la sua profonda conoscenza del mondo adolescenziale e la sua esperienza di insegnante, abituata a parlare con i giovani. Ha affermato  l'importanza  dell’amicizia, della comunicazione, del pudore e del silenzio per proteggere e salvaguardare un loro mondo più intimo e segreto. Tema centrale dei successivi interventi è stato come avvicinare i giovani alla lettura. La scrittrice ha confermato questo disamore per i libri nei giovani, invitandoli ad andare alla ricerca del proprio genere preferito, di abbandonarsi al piacere della lettura, di stare dentro il libro, dentro la storia, identificandosi  con fatti e personaggi. Un suggerimento che riassume la vera essenza del progetto "Gutenberg": un'opportunità che anche l'IC "Maraziti" di Marcellinara ha saputo cogliere.



CatanzaroInforma.it

ULTIMISSIME
Vibonese vs Catanzaro
Giovedì 24 Gennaio 2019
'Giovani energie' all’ITT E. Scalfaro
Mercoledì 23 Gennaio 2019