parafiso skin
Sabato, 15 dicembre 2018 ore 02:14  feed rss  facebook  twitter
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
Catanzaroinforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
CatanzaroInforma.it
POLITICA

Pitaro: si acceleri il processo di fusione tra Torre, Chiaravalle e Cardinale

Dalla fusione dei tre paesi potrebbe sorgere una nuova città di circa diecimila abitanti con un ruolo politico e amministrativo differente rispetto a quello attuale

Pitaro-si-acceleri-il-processo-di-fusione-tra-Torre-Chiaravalle-e-Cardinale
Giovedì 05 Febbraio 2015 - 13:4

Riceviamo e pubblichiamo nota stampa del sindaco di Torre di Ruggiero, avvocato Pitaro. 

"Voglio tornare ancora una volta sulla mia idea, lanciata già negli anni precedenti e rimasta a tutt’oggi senza risposta, di lanciare, noi tutti amministratori di Torre di Ruggiero, di Cardinale e di Chiaravalle Centrale, una seria e concreta riflessione sulla possibilità di procedere alla fusione dei nostri Comuni e costituire un nuovo e grande Comune che possa relazionarsi con le varie Istituzioni in modo più forte e autorevole. Ritengo, insomma, che sia davvero giunto il momento di abbandonare definitivamente la logica, di cui siamo stati e siamo vittime noi tutti amministratori, del campanilismo spinto oltre ogni misura finalizzato a guardare solo ed esclusivamente nel nostro orticello. Ritengo che oramai sia la Legislazione vigente, in materia di incentivi economici, e sia la logica del risparmio sui tanti servizi comunali che ogni amministrazione è costretta a pagare autonomamente, spingano noi amministratori ad accellerare il processo della fusione dei nostri comuni. D’altro canto, tale circostanza è stata recepita di recente dagli amministratori di Rossano e di Corigliano Calabro, due grossi Centri del Cosentino, che hanno già deliberato per la fusione, con ciò evidenziando che tale processo è oramai inevitale e non più procastinabile. Dalla fusione di Torre di Ruggiero e Cardinale e Chiaravalle Centrale potrebbe sorgere una nuova città di circa diecimila abitanti con un ruolo politico e amministrativo differente rispetto a quello attualmente rivestito dai nostri piccoli comuni, realtà purtroppo a volte emarginate e lasciate ai margini dalle grandi scelte strategiche messe in campo. Chiaravalle Centrale, Cardinale e Torre di Ruggiero sono tre realtà comunali consimili e confinanti e hanno in comune sia l’omogeneità delle problematiche che affliggono i cittadini residenti nei singoli comuni, che delle speranze e dei desideri di avere una vita migliore attraverso anche il rilancio del settore agricolo, turistico e religioso. Ritengo, pertanto, che il momento attuale sia quello giusto ed è per tale ragione che, per mi riguarda, nei prossimi giorni avanzerò al mio Consiglio Comunale la proposta di deliberare la fusione tra i tre comuni e ciò anche al fine di potere, nei prossimi giorni, fissare tra le tre amministrazioni un incontro utile per dare l’avvio al processo anche attraverso un ascolto mirato delle nostre popolazioni".




ULTIMISSIME
Riccio: 'Più luci di Natale per tutti'
Venerdì 14 Dicembre 2018