Udc in Giunta, Abramo: trovato accordo

Incontro tra il Primo cittadino e i vertici regionale dell'Udc. In precedenza riunione della maggioranza

Più informazioni su


    Il sindaco Sergio Abramo ha annunciato che è stato raggiunto un pieno e incondizionato accordo per l’allargamento della maggioranza all’UdC. Il vertice, convocato dal primo cittadino a Palazzo De Nobili dopo l’azzeramento della Giunta, ha avuto un esito positivo: il partito del presidente del Consiglio regionale on. Franco Talarico entrerà ufficialmente nell’Esecutivo che sarà costituito entro la fine della settimana.

    L’incontro con i vertici dell’UdC (oltre al presidente Talarico, erano presenti il segretario provinciale Salvatore Mazzotta, il presidente provinciale Francesco Manti e il capogruppo Roberto Rizza) è stato preceduto da un vertice dell’attuale maggioranza.

    A questa prima riunione, sempre presieduta dal sindaco, hanno partecipato le delegazioni di “Catanzaro da Vivere” (guidata dal sen. Piero Aiello e composta dal coordinatore Cesare Benincasa e dal capogruppo Marco Polimeni), di Forza Italia (il coordinatore provinciale Maurizio Vento e il capogruppo on. Domenico Tallini), della lista Scopelliti (on. Claudio Parente e capogruppo Carlo Nisticò), della lista “Catanzaro con Abramo” (il capogruppo Eugenio Riccio) e i capigruppo di AdC Andrea Amendola e “Per Catanzaro” Luigi Levato. Questi ultimi due capigruppo hanno annunciato il loro prossimo passaggio nel gruppo di Forza Italia.

    Il senatore Aiello e il consigliere regionale Parente, nel corso della riunione definitiva con l’UdC, hanno chiarito che nessuna preclusione era stata da loro esercitata nei confronti del partito scudocrociato, ma era stata soltanto sollevata l’esigenza di una larga condivisione di tutta la maggioranza sull’importante operazione politica.

     

    Più informazioni su