Insulti razzisti, Fiorita: Vicino a Nikola Markovic, martedì a tifare

Il consigliere d'opposizione: 'Se l’odio xenofobo è sempre da condannare, appare ancora più grave quando contagia lo sport, veicolo di competizione leale, di incontro, di integrazione'


‘Voglio esprimere tutta la mia vicinanza a Nikola Markovic, il giovane talento della Mastria Basket che è stato oggetto di insulti razzisti durante l’ultima partita disputata a Bari. Sono vicino a Nikola e a tutti i suoi compagni, che si sono meritoriamente stretti intorno a lui per difenderlo dall’ignoranza e dalla violenza che sono inscindibilmente connessi alle manifestazioni razziste.

Se l’odio xenofobo è sempre da condannare e da respingere, esso appare ancora più grave quando contagia lo sport, che deve restare sempre un veicolo di competizione leale, di incontro, di integrazione. A Nikola posso solo dire che Catanzaro è una città civile, accogliente e solidale che sarà al suo fianco e lo aiuterà a superare rapidamente questa brutta esperienza.

Lui e tutti i suoi compagni si rimettano subito a pensare alla prossima imminente sfida e a riprendere il cammino ricco di soddisfazioni che sta costellando l’attuale campionato. Io, come tanti altri catanzaresi, martedì sera sarò al Palagiovino per tifare per Catanzaro, per la Mastria Basket, per Nikola e per lo sport con la S maiuscola’. E’ quanto dichiarato dal consigliere comunale Nicola Fiorita