Costanzo: ‘La mia battaglia per salvaguardare Giovino è sacrosanta’

Il consigliere capogruppo di Fare per Catanzaro replica alla nota di Forza Italia


“Sfido pubblicamente il gruppo di Forza Italia a fare i nomi dei costruttori interessati al comparto di Giovino che, secondo loro, avrei accompagnato negli uffici dell’urbanistica. Se proveranno quanto da loro falsamente asserito, non ci metterò più di un secondo a dimettermi da consigliere comunale”. Lo scrive in una nota Sergio Costanzo, capogruppo FareperCatanzaro.

“La mia battaglia per salvaguardare Giovino – aggiunge Costanzo – dai ‘predatori del mattone perduto’ è sacrosanta e cristallina. Su questa battaglia, sono disposto a giocarmi tutto, perché sono assolutamente dalla parte dei cittadini. Se Forza Italia ricorre alle falsità per screditare la mia battaglia, vuol dire che la nostra presa di posizione li ha spiazzati e gli ha impedito di consumare questo delitto contro la cittadinanza e contro il futuro della nostra città.

Ci provino pure a fermarmi. Aspetto con impazienza che facciano pubblicamente i nomi dei miei amici imprenditori. Io sono prontissimo invece a fare l’elenco degli amici imprenditori del sindaco Abramo e del suo partito di Forza Italia, con tanto di documenti che attestano la commistione di interessi.
A questo punto, del caso Giovino è bene che se ne interessi la Procura della Repubblica, ascoltando tutti e svolgendo gli accertamenti del caso anche su passate speculazioni che hanno devastato le colline catanzaresi.

Noi non ci fermiamo, nemmeno davanti alle calunnie e alle invenzioni. Pensavamo ingenuamente che l’operazione “più cemento per tutti a Giovino” fosse esclusivo appannaggio del gruppo del sindaco Abramo, ora apprendiamo che il partito del cemento è molto più largo.

Nel comunicato di Forza Italia si legge che il consigliere Amendola è stato ingiustamente privato del suo seggio alla Provincia. Tra i firmatari anche la consigliera Roberta Gallo. Il pentitismo dilaga. Intanto la cementificazione di Giovino targata Forza Italia è già iniziata”.