Quantcast

Celia: ‘A Catanzaro, si aspetta il morto per intervenire a Piterà’

Il consigliere comunale di Fare per Catanzaro lamenta il rischio causato da alcuni cani randagi


“Nel quartiere Piterà si aspetta il morto per intervenire”. Lo afferma il consigliere di Fare per Catanzaro, Fabio Celia, che denuncia il grave rischio, soprattutto nelle ore notturne, rappresentato da sette cani randagi che si scagliano contro passanti, auto e moto, causando un serio pericolo per l’incolumità e la sicurezza dei cittadini della zona nord di Catanzaro.

“Si è verificato poco dopo la mezzanotte l’ennesimo incidente stradale nel quartiere Piterà, provocato da cani randagi – spiega Celia – ma nessuno interviene, forse perché si aspetta il morto, per comprendere la gravità della problematica. Non è il primo incidente e di certo non sarà l’ultimo se non si interverrà immediatamente. Ho già inoltrato richieste di intervento, ottenendo in risposta che sarà avvisata immediatamente l’Asp di Catanzaro, deputata ad intervenire.

Intanto – continua Celia – il rischio rimane e si raccomanda la massima prudenza ai residenti. I cani si scagliano contro i mezzi e le persone, agendo in branco, provocando incidenti che mettono a repentaglio la vita stessa delle persone. Chi ha responsabilità intervenga subito – chiosa il consigliere di Fare per Catanzaro – perché non vogliamo piangere una vittima prima di renderci conto che bisognava fare qualcosa per evitarlo”.