Quantcast

Lettera aperta al sindaco Abramo: ‘Gagliano fa parte di Catanzaro’

Il rappresentante legale dell'associazione Gagliano nel Tempo, Claudio Pugliese scrive a Sergio Abramo parlando del senso unico di via Orti, ricordando al Sindaco che Gagliano fa parte del suo territorio


Riceviamo e pubblichiamo

Caro signor Sindaco, con la presente, desidero portarla a conoscenza che il territorio del quartiere Gagliano, appartiene alla città di Catanzaro di cui lei stesso è il primo cittadino.
Fatta questa breve premessa, la informo che nell’amministrare una città, bisogna fare la differenza tra quelle che sono le varie esigenze o necessità.
Veniamo al punto. 
Da circa un mese, in quel di Gagliano e precisamente in via Orti, esiste un senso unico alternato, gestito da un semaforo che a turno ci dà la possibilità di usufruire e godere della precedenza nell’attraversare i circa 50 metri di strada che immettono in via Lenza.
L’amministrazione comunale che lei stesso presiede, ha pensato bene di risolvere l’annoso problema con un semplice divieto di accesso nel percorrere tale tratto, quando il sistema semaforico non funziona.
Primo punto, abbiamo diritto noi cittadini a sapere quali sono i suoi piani per le centinaia di famiglie che abitiamo in questa zona e che siamo costretti a dover sobbarcarci quasi 5 chilometri al posto di 50 metri e dover farlo più volte durante la giornata?
Abbiamo si o no il diritto sacrosanto di essere portati a conoscenza di quello che l’amministrazione vuole o non vuole fare per sollevare i cittadini dalle quotidiane sofferenze?
Possiamo sapere perché non si riesce a trovare una soluzione definitiva a questo problema?
Forza Signor Sindaco si vesta di coraggio e affronti i suoi cittadini, non nel suo ovattato ufficio ma in strada.
In quelle strade che ci viene proibito percorrere e che ci procura enormi disagi.
Le assicuro che tutta la comunità è in sofferenza per questo problema, ed inoltre la informo che gli animi di molti miei concittadini sono adirati e sul punto di essere imbestialiti.
Le chiedo di non fare orecchio di mercante nel far finta di non sapere nulla.
Non desideriamo il suo interesse al nostro problema, lo pretendiamo. 
Per qualsiasi informazione chieda a chiunque a Gagliano e la indirizzeranno allo scrivente.
Un cordiale saluto
“.

Claudio Pugliese 
Rappresentante legale  associazione Gagliano nel Tempo