Ferro ottiene audizione in Antimafia di Pina Occhionero

La richiesta arriva dopo l'arresto dell'ex collaboratore della parlamentare considerato l'anello di collegamento con i mafiosi detenuti vicini a Matteo Messina Denaro


L’ufficio di presidenza della Commissione parlamentare antimafia ha approvato la richiesta, formalmente avanzata dal segretario della Commissione Wanda Ferro (FdI), anche a nome di tutti i deputati di Fratelli d’Italia, di audire la deputata di Italia Viva Pina Occhionero, il cui ex collaboratore parlamentare, Antonello Nicosia, è stato arrestato dalla Procura distrettuale di Palermo con l’accusa di associazione mafiosa.

Lo rende noto la stessa Ferro. L’indagato, secondo quanto ricostruito dal Ros e dalla Guardia di Finanza nel corso dell’attività di indagine, sarebbe entrato nelle carceri insieme alla deputata per incontrare i boss detenuti e portare all’esterno i loro messaggi, e sarebbe ritenuto l’anello di collegamento con i mafiosi detenuti vicini a Matteo Messina Denaro.

Fratelli d’Italia ha inoltre richiesto l’audizione in Commissione del Capo della Procura distrettuale di Palermo o dei magistrati a cui è stato affidato il coordinamento delle indagini.