Quantcast

Elezioni: mentre il M5S pensa ad Aiello, dagli altri nulla

Pd in riflessione. Salvini: 'La prossima settimana decidiamo'


di Ezio De Domenico* – Il Movimento 5 stelle in Calabria non soltanto ha deciso di scendere in campo nelle elezioni regionali del 26 gennaio, ma ha già scelto il proprio candidato alla presidenza. Anche se manca l’ufficialità, che potrebbe comunque concretizzarsi a breve, si tratta del professore Francesco Aiello, ordinario di Politica economica all’Università della Calabria e fondatore del portale “Open Calabria”, molto seguito dagli ambienti degli economisti non soltanto calabresi.

Contrariamente all’Emilia Romagna, l’altra regione interessata al voto del 26 gennaio, in Calabria i pentastellati hanno individuato dunque il loro candidato Governatore. E lo hanno fatto scegliendo non un politico di professione ma un economista di livello, molto conosciuto negli ambienti accademici, espressione non soltanto dell’intellighenzia culturale regionale ma anche di quel “civismo” che chiede sempre più spazi di rappresentanza e partecipazione per contribuire al cambiamento di una regione che continua ad essere fanalino di coda nelle classifiche nazionali relative al tasso di occupazione ed allo sviluppo.

Situazione quest’ultima che, pur avendo registrato negli ultimi tempi qualche segnale di miglioramento, resta allarmante. Il professore Aiello si è preso qualche giorno per sciogliere la riserva sull’accettazione della proposta di candidatura, ma ci sono pochi dubbi sulla sua volontà di impegnarsi in prima persona in una competizione regionale in cui potrebbe avere qualche “chanche” sfruttando soprattutto il malcontento e l’insoddisfazione che si colgono in un’ampia fetta di elettorato calabrese, stanca dei metodi adottati da quanti negli ultimi anni hanno gestito la Regione ed, in particolare, di come é stato gestito il ruolo di Governatore. Ed in particolare della scarsa incisività con cui sono stati sfruttati sia i notevoli poteri in capo al Presidente della Regione, che le notevoli risorse economiche che può gestire. Nessuna decisione, invece, al momento, dai partiti competitor dei 5 stelle. Matteo Salvini, oggi, rispondendo ai giornalisti nel corso dell’anteprima del Festival del Lavoro, ha detto che “entro la prossima settimana il centrodestra avrà il miglior candidato in Calabria”.

Ed alla domanda se la persona prescelta sarà di Forza Italia, così come previsto dagli accordi a livello nazionale, il leader della Lega non si é sbilanciato, affermando che “sarà il miglior candidato possibile”. Resta avvolto dalla totale incertezza il candidato alla presidenza del Pd, dopo il tramonto di qualsiasi ipotesi di alleanza con Cinquestelle. Su Maurizio Talarico, il “re delle cravatte”, che si é autoproposto nei giorni scorsi, nè Zingaretti, nè i leader degli altri partiti del centrosinistra si sono ancora pronunciati. Senza però avanzare, almeno per il momento, proposte alternative. Novità, comunque, in questo senso, potrebbero maturare già nel giro di qualche giorno. *(ANSA)