Il movimento Cambiavento compie tre anni

Oggi il leader Nicola Fiorita sui social ha tracciato un bilancio

Cambiavento compie gli anni. Era il 4 febbraio 2017 quando un soffio di vento diveniva il simbolo di un Movimento che ha in Nicola Fiorita il suo leader. Oggi, è lui a tracciare, sui social, un bilancio di questi tre anni. Parla di un sogno collettivo venuto dal basso “alimentato dalle energie di chi credeva e crede di meritarsi qualcosa di più di quello che ci veniva offerto e soprattutto da chi era disposto a fare un passo in avanti per costruire un futuro diverso, insospettabile, comunque migliore”. Sono trascorsi tre anni e per Fiorita: “le ragioni di quel sogno sono più vive che mai. E nessuno più di Cambiavento è arrivato così vicino dal produrre una vera rivoluzione in città.
Quella rivoluzione di cui Catanzaro aveva e continua ad avere un disperato bisogno. Non so cosa ci riserverà il futuro, ma proprio oggi mi sono imbattutto in un passo del Processo al Marchese Antonio Centelles, scritto da quel geniaccio di Giovanni Matarese e c’è un pezzo che voglio condividere con tutti coloro che hanno sognato con me. “Catanzaro, poi, Città sì fiera e altèra …. Mai, mai si rese conto che stava attentando al suo futuro!
Catanzaro non ha capito che ciò che poteva essere non fu per sua colpa: una vera Capitale! E mai lo diverrà, se mai imparerà a sciogliere i nodi che la opprimono, soprattutto dal vassallaggio soffocante che calzava, e calza, troppo a pennello sullo spirito di adattamento di un popolo rinunciatario, senza ambizioni e incapace di sognare. Ma non dispero, la Storia, se non oggi, prima o poi capirà!”.