Santacroce: “Nuova Statale 106 indispensabile risorsa, non abbandoniamo la vecchia”

L'esponente di Forza Italia rimarca come il vecchio tracciato deve essere una priorità affrontato con la stessa prontezza

Frank Mario Santacroce esponente di Forza Italia recentemente candidato alle elezioni regionali ha parlato del nuovo tracciato della Statae 106 come una “opportunità di sviluppo per le aree e comuni interni del catanzarese (da Zagarise a Petroná, Belcastro, Andali e Marcedusa) e del crotonese (da Cotronei a Mesoraca fino Roccabernarda e San Mauro Marchesato), e per consentire la realizzazione del collegamento veloce Catanzaro-Crotone da tanti anni atteso ma non deve spogliare i comuni litoranei di quelle ricchezze economiche e produttive, (da Simeri, Sellia Marina, Cropani, Botricello fino a Le Castella e Isola Capo Rizzuto), compreso l’aeroporto Sant’Anna che devono essere salvaguardate e tutelate”.

Una opportunità che, però, non deve far dimenticare a chi si occupa di infrastrutture il vecchio tracciato che ancora corre lungo i comuni interni.

“Sicuramente – ha aggiunto Santacroce – un grande apprezzamento va fatto auspicando che l’opera venga realizzata in tempi brevi ma la salvaguardia e l’ammodernamento della vecchia 106 deve essere anch’essa una priorità e affrontata con la stessa prontezza per mantenere vivo quel tessuto economico produttivo e per rendere quella rete viaria sicura senza più vittime della strada.