Agenda Urbana, Celia replica a De Marco: dietro a quel che dice c’è tanto altro

L'ex consigliere comunale: se questra vecchia nuova maggioranza saprà garantire trasparenza ne avrà merito riconosciuto

L’ex consigliere comunale Fabio Celia replica alle dichiarazioni rilasciate a Catanzaroinforma dal dirigente comunale Antonio De Marco, in merito all’Agenda Urbana.

“Stimo il dott. De Marco – precisa Celia – ma non condivido affatto ciò che ha dichiarato, in quanto dietro a quanto da lui illustrato esiste tanto altro. Verità e trasparenza, ostentate per tentare di mitigare l’onta mediatica subita dalla città, non possono limitarsi comunque all’Agenda Urbana. Vedremo la stessa cosa sul piano relativo alle periferie, sul Psc e su Giovino?

Se la medesima verità e l’identica trasparenza verranno fuori in tutto questo, allora questa maggioranza, nuova ma sempre uguale, ne avrà merito riconosciuto. Intanto – conclude Celia – si faccia un primo passo per dimostrare le buone intenzioni per ora solo millantate, rendendo pubbliche e leggibili nel contenuto le seguenti determine: DD. 730/03.03.2014, DD.853/11.03.2014, e la DD 2798/05.09.2014. In attesa di assistere a tali auspicabili eventi, prendiamo atto di ciò che invece è accaduto e si è consumato.

Catanzaro, in questo momento, è guidata e controllata da una classe politica svuotata di ideali, programmi, progetti e prospettive per la città. Ma è piena di personaggi che tutelano loro stessi per appagare ambizione ed interessi individuali. E vanno sempre avanti insieme, senza il minimo pudore, uniti nell’obiettivo. Fare il bene di Catanzaro e dei catanzaresi forse? No, purtroppo il fine non è così nobile”.