Santelli governatore, potrebbe essere domani il giorno della proclamazione ufficiale

Verso la conclusione il lungo iter il lavoro della Corte d'Appello relativamente al conteggio dei voti e alla ripartizione dei seggi

C’è voluto un pò ma, domani, potrebbe essere il giorno giusto per la proclamazione del nuovo presidente della Regione Calabria. Jole Santelli è, infatti, stata eletta lo scorso 26 gennaio con il 55,29% governatore della Calabria. Domani l’  ex sottosegretario alla Giustizia e al Lavoro e deputata di Forza Italia, a quanto pare, sarà proclamata “presidente”.

Insieme a questa proclamazione dovrebbe (uso del condizionale è d’obbligo) avvenire, anche, quella dei cosidetti quozienti pieni e, nei prossimi giorni, quelli successivi. Volge, quindi, al termine il lavoro della Corte d’Appello relativamente al conteggio dei voti e alla ripartizione dei seggi. A questo punto ci si aspetta un’accelerata, anche, su quelli che sono i ragionamenti politici per la composizione del nuovo esecutivo regionale. Guidato per la prima volta da una donna. Santelli ha sconfitto Pippo Callipo, Francesco Aiello e Carlo Tansi ed è la prima donna presidente della Regione Calabria. Milita in Forza Italia dal 1994 ed è deputata dal 2001.

È stata anche sottosegretario alla Giustizia e al Lavoro. Nel 2013 viene scelta come sottosegretario al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali da maggio a dicembre, con il governo guidato da Enrico Letta: lascia l’incarico quando il suo partito esce dalla maggioranza. Nel 2016 diventa vicesindaco e assessore alla Cultura a Cosenza, con sindaco Mario Occhiuto. Carica che ricopre fino al dicembre 2019, quando si dimette per candidarsi alla presidenza della Regione Calabria.