Amc, Cardamone: “O Margiotta agisce di nascosto o Abramo è complice”

Il coordinatore cittadino Forza Italia Catanzaro torna sui contratti dei lavoratori dell'azienda trasporti locali

La problematica dei lavoratori Amc, passaggio da part-time a full-time, secondo Ivan Cardamone, coordinatore cittadino Forza Italia Catanzaro “deve essere affrontata con lo stesso spirito e la stessa determinazione che ha portato a siglare l’accordo del passaggio dalle 32 a 36 ore lavorative settimanali. Siamo certi e convinti che il sindaco Sergio Abramo saprà affrontare la situazione dei lavoratori part-time rispettando quanto dallo stesso sottoscritto e contenuto nel documento poi approvato dal Consiglio Comunale“.

Cardamone risponde all’Amministratore unico della municipalizzata del trasporto locale, Giorgio Margiotta.

“La stessa certezza non è possibile riporre, invece, nel AU Margiotta in quanto, contattato personalmente, ha confermato che la proposta al vaglio dell’azienda, la cui convocazione è stata programmata per il prossimo 26 febbraio, riguarda solo alcuni dipendenti Amc. Questa non è disparità di trattamento? Dispiace constatare anche che Margiotta, uomo di fiducia dell’amministrazione comunale, coinvolga il sindaco in questa sua personale iniziativa affermando perfino che il sindaco era a conoscenza di quanto lo stesso stava pianificando”.

Per il coordinatore catanzarese di Forza Italia “o Margiotta agisce di nascosto del sindaco oppure il sindaco è complice. Siamo convinti che il Sindaco Abramo non ne sapesse nulla e che attiverà quanto di sua competenza per frenare queste fughe in avanti del management aziendale attivando lo stesso livello di concertazione, sana e costruttiva, che ha portato all’accordo dello scorso mese di maggio”.