Coronavirus, Argirò: “Sospendere pagamento dei tributi comunali”

L'ex vicesindaco: "Lo stop sia definito direttamente in giunta senza l’obbligo di passare in consiglio giusto per accelerare i tempi"

Più informazioni su

A dire il vero, visti gli annunci sulla stampa di giorni or sono, pensavo che già la nostra Amministrazione vi avesse provveduto tempestivamente ai primi segnali di Covid-19 e alla coincidente chiusura di moltissime attività nel nostro territorio, magari disponendo un differimento dei termini con delibera di giunta comunale e con successiva ratifica da parte del consiglio comunale.

A questo punto, bene ha fatto Ivan Cardamone, coordinatore cittadino Forza Italia, a farsi promotore e a richiedere “ di sospendere e differire le normali scadenze dei pagamenti, e delle rateizzazioni in corso, sia da accertamento sia da ingiunzione, dei tributi locali dovuti all’ente”.

Comunque non è mai troppo tardi purché vi si provveda al più presto.

Considerando che nonostante i modi di sospensione dei tributi da parte dei Comuni risultano ben chiare da giorni, credo che il Sindaco e tutta l’Amministrazione Comunale manifesteranno con atti concreti il blocco dei versamenti non soltanto dei tributi ordinari ma anche delle rateazioni concesse dall’ente relativamente agli accertamenti tributari.

Senza indugiare oltre e troppo l’Amministrazione Comunale faccia subito, dimostrando fattivamente e concretamente che da qui alla fine dell’anno bisogna stare vicini agli operatori economici di ogni ordine e grado e alle famiglie, monitorando costantemente la situazione economica-sociale con azioni e atti tangibili.

La decisione spettante ai singoli Comuni ed enti territoriali, che per certo avranno difficoltà economiche non di poco conto, comunque saranno compensate da un’anticipazione di liquidità da Cassa depositi e prestiti con lo Stato.

Ciò renderà meno pesanti questi provvedimenti.

Lo Stop potrà essere definito direttamente in giunta senza l’obbligo di passare in consiglio giusto per accelerare i tempi, ma se permangono le condizioni di Lockdown, si convochi il consiglio al più presto.

 

Antonio Argirò

già vicesindaco

Più informazioni su