Spesa sospesa. La solidarietà in tempo di coronavirus corre sul web

L’iniziativa che vuole aiutare le famiglie in difficoltà economiche illustrata in conferenza stampa al Comune e in diretta Facebook dagli attori Serena Rossi e Diego Devenuto

Il caffè sospeso è l’antica usanza napoletana di lasciare una tazzina pagata a chi vuole un caffè ma non può permetterselo. Un atto di cortesia piccolo ma del tutto disinteressato, fatto in modo che la mano destra non sappia quel che fa la sinistra. In forma anonima, come dovrebbe sempre essere la beneficienza.

spesa sospesa

Solo a Napoli, quindi, dalla sospensione del caffè alla “spesa sospesa” il passo poteva essere breve e, soprattutto, sostenibile. Nei giorni di lockdown anche Serena Rossi, attrice, e Diego Devenuto, attore, hanno patito lo straniamento dell’isolamento, dell’astensione del lavoro che, per loro, ha significato l’abbandono del set in cui erano impegnati. Arrovellati dal pensiero di cosa fare per dare un senso all’isolamento forzato hanno avuto l’idea di allargare il concetto dal caffè alla spesa, nel tentativo di andare incontro alle situazioni di grave disagio sociale ed economico delle famiglie vecchie e nuove povere. L’idea, a loro che sono una bella coppia con un bimbo di tre anni, è sembrata subito attrattiva. Il problema, se mai, stava tutto nell’amplificarla. Per questo, nulla di meglio della rete. Il fundraising è prassi ormai consolidata per fare crescere un progetto buono ma scarso di mezzi. Il reperirli è stato il vero lavoro per Serena e Diego. Hanno trovato da subito una ottima sponda in Regusto, una startup che ha sviluppato soluzioni digitali per ridurre lo spreco alimentare, altro vecchio problema che in Italia vale qualcosa di più dell’1 per cento del Pil, aggirandosi pertanto sulla bella cifra dei miliardi a due cifre. E, da subito, in Sorgenia, uno dei principali operatori nel mercato dell’energia, che ha creduto nel progetto tanto da diventarne il main sponsor. L’idea di Serena e Diego è pertanto diventata la piattaforma digitale spesasospesa.org che serve da collettore per cittadini, imprese, enti che vogliano contribuire concretamente ai bisogni alimentari delle persone in difficoltà.

Il progetto è stato presentato nella sala concerti del Comune di Catanzaro che ha da subito aderito con il patrocinio gratuito e offrendo tutta la collaborazione organizzativa che gli ha richiesto l’Associazione no profit Vita Ambiente, diretta da Pietro Marino. In sala, oltre a Marino, c’erano il presidente del Consiglio comunale Marco Polimeni e l’assessore al Personale Danilo Russo a rappresentare anche il sindaco Sergio. Da remoto, in diretta Facebook, Serena Rossi e Diego  Devenuto, Marina Vecchio responsabile del progetto per Sorgenia e Flavio Barcaccia responsabile digital della piattaforma di food sharing Regusto.  

Questo è spesasospesa.org: un sostegno ad aziende e cittadini in difficoltà. Funziona tramite una piattaforma che gestisce le donazioni di denaro e di cibo garantendo trasparenza e tracciabilità. I cittadini ricevono gratuitamente cestini di spesa direttamente a casa tramite enti non-profit del territorio, mentre le aziende in difficoltà vengono aiutate attraverso l’acquisto dei loro prodotti. Il progetto si concretizza in una campagna di fundraising attraverso la piattaforma CharityStars. Le donazioni in denaro possono essere effettuate da privati o aziende. Le somme raccolte attraverso la campagna di fundraising verranno ridistribuite dal Comitato Lab00, che comprende anche Foodchain e Synestesia, tra tutti i Comuni partecipanti in maniera proporzionale al numero di abitanti. In particolare, Foodchain è il partner tecnico che permette l’integrazione della tecnologia blockchain, ormai metodo consolidato che assicura trasparenza e tracciabilità dei flussi di contributi. Lab00 nasce nell’emergenza da Covid 19 ma le sue finalità di solidarietà sociale continueranno attraverso azioni o progetti specifici in caso di calamità pubbliche o altri eventi straordinari, a favore di soggetti svantaggiati per ragioni principalmente economiche. Mentre Sorgenia devolverà alla piattaforma la somma della prima bolletta energetica dovuta dall’utente che sottoscriverà l’adesione al progetto, cresce la rete delle Aziende che hanno donato già denaro e che offrono consulenze e opportunità. Attualmente i fondi raccolti superano 65.000 euro, come si può facilmente constatare aprendo il sito web della piattaforma all’indirizzo www.spesasospesa.org, dove chiunque voglia contribuire, privato o azienda, può collegarsi, trovandovi le modalità.

Il Comune di Catanzaro, uno dei primi comuni ad aderire, ha già sperimentato con altri progetti, come i buoni spesa di origine governativa, la solidarietà in questa emergenza. Pertanto, possiede un database delle famiglie in seria difficoltà economica. L’assessore Russo le ha quantificate in circa 3000 nuclei.

Serena Rossi e Diego Devenuto riprenderanno a breve i lavori interrotti. Insieme stanno girando una fiction a Napoli. Serena di recente è tornata sugli schermi televisivi con la riproposizione della vita di Mia Martini. Diego non fa più parte del cast di Un posto al sole. La notizia è stata anticipata da lui stesso nel corso della conferenza alla sala Concerti. Sconcerto tra le fan.