Comune Catanzaro, pubblicato elenco ammessi alla selezione di Dirigente amministrativo

Su 58 domande pervenute, solo 29 hanno superato la valutazione di ammissibilità. Tra i candidati molti nomi noti

di R.N.
È stato pubblicato sull’albo pretorio del comune di Catanzaro l’elenco dei candidati ammessi alla selezione pubblica comparativa di Dirigente Amministrativo a tempo determinato, in attuazione alla programmazione triennale del fabbisogno di personale 2020-2022 approvata con delibera di giunta del 27 marzo 2020.
Sono state 58 le domande di partecipazione giunte all’attenzione del dirigente del settore personale e organizzazione al quale spetta, per regolamento la verifica delle domande pervenute nonché la determinazione dell’ammissibilità. L’avviso di selezione era stato pubblicato il 24 aprile 2020 con la validità usuale di 15 giorni. La procedura di selezione non ha dovuto sottostare alla sospensione di sessanta giorni delle procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego, decretata nell’emergenza da Covid 19, come previsto dal decreto numero 18 del 17 marzo che ha escluso i casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica, restando ferma la possibilità di svolgimento dei procedimenti per il conferimento di incarichi anche dirigenziali.

Con determina del 5 giugno il dirigente del settore Antonino Ferraiolo ha ammesso alla selezione pubblica 29 candidati. L’incarico è di livello dirigenziale. Non a caso tra i partecipanti, e ammessi, ci sono nomi già noti delle professioni già interessati da incarichi temporanei e fiduciari nella pubblica amministrazione. Tanto per citare: Nunzio Sigillò già consigliere comunale di Catanzaro e componente di diversi consigli di partecipate; Giorgio Margiotta attuale Amministratore unico Amc, Elga Rizzo manager della sanità già dg del Pugliese Ciaccio, Gaetano Stagno indicato come portavoce dal presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini, Elena Morano Cinque già presidente della Commissione Pari opportunità della Provincia di Catanzaro. Secondo l’articolo 110, comma 1, del Testo unico degli Enti locali, espressamente richiamato in determina, i posti di responsabilità o di alta specializzazione possono essere assegnati attraverso una selezione pubblica che tenga conto di esperienza e professionalità dei candidati. La procedura di selezione ha caratteristiche diverse da quelle del concorso pubblico. Non si tratta di una scelta fra candidati sulla base di titoli posseduti e prove che stabiliscano preparazione e capacità, ma di una valutazione dei vari profili professionali al fine di selezionare quello più adatto all’incarico. Pertanto, non è prevista al termine della procedura alcuna graduatoria.