Quantcast

Verdoliva e Siano, impianti sportivi affidati a due Asd

A deciderlo la Giunta Comunale che ha concesso alle Associazioni Verdoliva e Catanzaro Lido 2004 gli impianti in via provvisoria

L’impianto sportivo Verdoliva è stato affidato, in modo provvisorio, all’omonima ASD. Lo ha deciso  la giunta comunale che ha, quindi, accolto la proposta di gestione dell’impianto sportivo avanzata dall’A.S.D. “Francesco Verdoliva”. L’associazione, in quella proposta, si dichiarava disponibile a effettuare la custodia e la piccola manutenzione dell’impianto sportivo per preservare le condizioni esistenti dell’impianto e consentirne la fruibilità della pista di atletica, del terreno di gioco e degli spogliatoi annessi sino al completamento delle procedure di gara.

L’Asd  “Verdoliva” ha, inoltre, proposto a ristoro delle spese inerenti i costi di manutenzione, i materiali di consumo (detersivi, gesso, carburanti, decespugliatori, etc), il taglio dell’erba all’interno dell’impianto, la pulizia spogliatoi, apertura e chiusura dell’impianto, custodia dello stesso, etc. di poter incamerare il corrispettivo del ticket dagli eventuali utenti. A fronte dei costi per custodia, vigilanza, manutenzione, pulizia e sanificazione, quale contributo ai costi vivi che dovrà sostenere l’Asd “Francesco Verdoliva”,  potrà incassare direttamente da terzi gli eventuali ticket per l’utilizzo dell’impianto, nell’ammontare indicato dal tariffario comunale vigente; 4. di demandare il Settore Patrimonio agli atti conseguenti e consequenziali.

Sempre, con delibera di giunta, il Comune ha affidato, anche in questo caso in modo provvisorio, l’impianto sportivo-educativo in via Ferdinadea a Siano, nelle more dell’esperimento della gara di concessione-gestione dell’impianto sportivo, all’Asd “Catanzaro Lido 2004″. Anche in questo caso l’esecutivo ha accolto la proposta dell’associazione con cui la stessa si dichiarava disponibile a effettuare la custodia e la piccola manutenzione dell’impianto sportivo per preservare le condizioni esistenti dell’impianto e consentirne la fruibilità della campo polivalente, del terreno di gioco e degli spogliatoi annessi sino al completamento delle procedure di gara. Come per il Verdoliva anche in questo caso la giunta ha riconosciuto al sodalizio la possibilità, a fronte dei costi per custodia, vigilanza, manutenzione, pulizia e sanificazione, quale contributo ai costi vivi che dovrà sostenere, l’associazione di incassare direttamente da terzi gli eventuali ticket per l’utilizzo dell’impianto, nell’ammontare indicato dal tariffario comunale vigente.
a.b.