Quantcast

L’associazione Sud Democratici a sostegno della manifestazione sindacale per la sanità

L'iniziativa si terrà mercoledì presso la Cittadella regionale: "Oltre al danno  la beffa con l'aumento delle aliquote di Irap e di Irpef"

L’associazione Sud Democratici sostiene la manifestazione sindacale dell’ 8 luglio,  che si terrà a Catanzaro presso la cittadella regionale, per rivendicare una nuova sanità che parta dalla rimozione e dalla soluzione  di tutte le criticità presenti nel manifesto che ne illustra l’ampia piattaforma.

“Oltre alla negativa percezione dei cittadini  interviene anche il recente rapporto ISTAT, presentato alla Camera dei Deputati lo scorso  3 Luglio, che pur rappresentando la pregressa situazione riferita al 2018 del Sistema Sanitario Nazionale non sottace le conseguenze dovute alle modalità di finanziamento dei sistemi regionali. La Calabria in termini di quota capitaria nel triennio 2018-2020 registra un  incremento dell’1,1 % ma con 1705 euro pro capite registra la quota più bassa tra tutte le regioni. L’evidenza delle negatività del decreto Calabria sta nei numeri e nella scarsa lungimiranza del commissario a redigere un effettivo piano operativo capace di riportare il diritto alla salute dei calabresi conforme alle aspettative dei cittadini e agli standard delle cosidette regioni virtuose. Oltre al danno  la beffa con l’aumento delle aliquote di Irap e di Irpef rispetttivamente dello 0, 15 e dello 0,30 %. Le organizzazioni sindacali nell’apprezzabile sforzo unitario guardano agli interessi dei cittadini e dei lavoratori e come associazione Sud Democratici – si legge nella nota – non restiamo indifferenti al loro appello e alla manifestazione di giorno 8 Luglio, evidenziando a priori, il nostro convinto sostegno nella speranza che possa migliorare un aspetto fondamentale per la vita dei calabresi attraverso l’affermazione di una sanità di qualità e che non abbia bisogno di eroi nelle emergenze ma di una assoluta normalità”.