Quantcast

Al via i lavori per il sottovia e il sopravia a Sellia Marina

“Una giornata memorabile, il 28 Luglio 2020, per il Comune di Sellia Marina. Alla presenza del Responsabile delle Ferrovie -Ing. Calabro’-, del Direttore dei lavori Ing. Zaffina, dell’ Impresa Morfu’ Appaltatrice dell’opera e dell’Impresa Torchia, del Responsabile dei Lacori pubblici  del Comune architetto Garcea, del Sindaco Ingegner Francesco Mauro e di tutto il gruppo di maggioranza, sono stati consegnati i lavori per la realizzazione del sottovia in località Sena-San Vincenzo e del Sopravia in loc. Carrera lavori che permetteranno di mettere in sicurezza l’intero territorio di Sellia Marina. Dureranno 720 giorni per un importo di  8.100.000,00 euro.

Tutto cio’ rappresenta l’atto finale di un lungo processo e una laboriosa attivita’ politico-amministrativa svolta da questa e dalla precedente Giunta Mauro, iniziata fin dal 2015, e che ha visto impegnati la Prefettura, la Regione Calabria e le Ferrovie dello Stato in un lavorìo di squadra che ha portato alla realizzazione di questa opera pubblica tra le piu’ importanti e strategiche dal punto di vista socio- economico e della messa in sicurezza dell’intero territorio comunale, dalla nascita del nostro comune”. A darne notizia è l’architetto Giuseppe Madia, consigliere delegato ai Lavori pubblici e Urbanistica di Sellia marina.

Si va’ cosi’ concretizzando un’idea di città che vedra’ la connessione, mediante la rete viaria, dei nuclei di Sellia, Uria, Petrizia e Calabricata con le diverse localita’ marine di Sena-San Vincenzo, Finocchiaro, Rivachiara, Chiaro e Ruggero.

Da sempre l’asse 106 e la ferrovia hanno costituito due barriere fisiche e psicologiche nelle connessioni tra le due situazioni insediative.

Gli interventi di sistemazione dei nodi viari (rotatorie di Petrizia e di Sellia centro), le previste opere di superamento della ferrovia, il miglioramento dei collegamenti  tra di essi (centri urbani e localita’ marina) permetteranno di ridisegnare e di ripensare l’intero sistema della mobilita’ e di sicuro si avviera’ un miglioramento complessivo delle connessioni viarie tra l’entroterra e l’ambito costiero.

Si avviera’, quindi, un processo di riqualificazione dell’intero territorio comunale integrando l’economia agricola con quella turistica, rafforzando le relazioni tra i nuclei e riorganizzando le aree urbanizzate della costa e del centro.

Tutto questo impegnera’ l’amministrazione comunale a continuare ad investire ulteriori risorse economiche affinche’ tutte le localita’ centrali e periferiche siano strettamente collegate e messe in sicurezza senza che nessuna di queste rimanga “estromessa” da questo processo di riqualificazione “