Lottizzazione Tiriolello: anche Consiglio di Stato dà ragione al Comune

Il commento dell'assessore Russo e del sindaco Sergio Abramo

Consiglio di Stato ha confermato la pronuncia del Tar che aveva riconosciuto la legittimità del diniego espresso dal Consiglio comunale nel luglio 2017 riguardo alla proposta di approvazione del Piano di lottizzazione in località Tiriolello. In secondo grado è stato, dunque, rigettato l’appello che era stato proposto dai proprietari lottizzanti contro il Comune di Catanzaro dopo la sentenza con cui il Tar si era già espresso a favore dell’amministrazione comunale.

“Il Consiglio di Stato – commentano il sindaco Abramo e l’assessore all’avvocatura Danilo Russo – ha formalmente riconosciuto la legittima discrezionalità del Consiglio comunale che, a maggioranza, ha votato in senso contrario alla cementificazione e nella direzione mirata al principio del consumo del suolo zero, dando così rilievo alle nuove prospettive di sviluppo dell’assetto urbano della città. Una decisione che ha assunto un’importanza strategica in ambito urbanistico, esprimendo un chiaro No alla cementificazione indiscriminata e selvaggia e alla costruzione di nuovi agglomerati con possibili rischi a danno del territorio.

Una posizione che l’amministrazione comunale ha continuato a difendere anche in altre occasioni, ponendo sempre al centro una visione politica chiara e coerente riguardo a nuovi eventuali insediamenti residenziali”. Abramo e Russo hanno inoltre inteso ringraziare il settore avvocatura, diretto da Saverio Molica, “che con i legali interni ha svolto fin dall’inizio un lavoro egregio facendo valere nelle sedi giurisdizionali le ragioni dell’amministrazione e il corretto operato degli organi politici”.