Pd, Benincasa scrive a Zingaretti: Dobbiamo salvare la pineta di Giovino”

Il Pd ha dato nei giorni scorsi un primo segnale di attenzione, organizzando un dibattito nel cuore della pineta di Giovino con i massimi vertici provinciali, regionali e nazionali

“Caro Segretario Zingaretti la nostra responsabilità politica anche su Catanzaro è salvare la Pineta Di Giovino da eventuali e future speculazioni. Andiamo avanti vogliamo un nuovo gruppo dirigente in Calabria, per onor del vero a Catanzaro sono state bruciate intere generazioni di giovani ed energie positive ma non abbiamo mai mollato nonostante tutto e questo potrebbe essere importante per far ricredere tanti compagni e compagne che il Pd è cambiato ed è vicino ai bisogni veri e concreti “. E’ quanto afferma Sandro Benincasa del Pd Catanzaro.

“Dobbiamo allargare il campo progressista a movimenti ed associazioni per un progetto alternativo al centro-destra ed anche a Catanzaro occorre con la massima tempestività farlo, stiamo cercando di responsabilizzare un nuovo gruppo dirigente, che in sinergia con i livelli provinciali e regionali, si possa arrivare al più presto a  celebrare il congresso cittadino perché il partito del capoluogo è stato sacrificato da equilibri inaccettabili per l’arroganza e l’autoritarismo di alcuni ambienti che hanno utilizzato il loro ruolo per fare accordi e giochi con la destra catanzarese e calabrese. Noi lo stiamo facendo lavorando con la base e con la nostra gente,  con dedizione, impegno e responsabilità, partendo dalle riflessioni su Giovino illustrate, nei giorni scorsi dal Prof. Piero Bevilacqua.

L’area caratterizzata dalla splendida pineta lungo la spiaggia di Giovino – incalza Benincasa  e da una distesa di dune ricche di piantagioni selvagge e molto rare, è estesa per circa 240 ettari occupate da strade, case, e campagne e potrebbe essere lottizzata da ulteriori progetti per costruire altro cemento, che noi del Pd stiamo attenzionando per scongiurare questa scelta scellerata e perché no pensare ad un progetto di riqualificazione ambientale e sostenibile. L’argomento trattato è rilevante perché riguarda la zona strategica per qualificare la città nel suo rapporto con l’ambiente e col mare. Il Pd ha dato nei giorni scorsi un primo segnale di attenzione, organizzando un dibattito nel cuore della pineta di Giovino con i massimi vertici provinciali, regionali e nazionali.

Si è voluto lanciare un messaggio di merito (salvaguardia del territorio e delle sue risorse) e di metodo (dibattito aperto a forze esterne società civile). Il PD che ha accumulato ritardi ed anche alcuni errori però non parte da zero. Ci sono elaborazioni ed atti amministrativi di cui tener conto: dal Progetto strategico che ha preceduto il PSC al Piano Spiaggia. Questo è il momento di unire tante forze anche con opinioni politiche diverse, ma sinceramente convinte che dobbiamo salvaguardare Giovino per salvare Catanzaro.