Battaglia risponde a Mirarchi: “Cimiteri? In questo periodo sindaco lavora su priorità scuola”

"Posso rassicurare che non appena verrà superato il nodo apertura scuole, il Comune riprenderà a intervenire in modo serio ed efficiente per risolvere ogni altra piccola o grande criticità"

Più informazioni su

    Il consigliere comunale Demetrio Battaglia (Catanzaro con Abramo) ha replicato al collega Antonio Mirarchi (Catanzaro da vivere):

    “Spiace dover ancora una volta perdere tempo per rispondere alle ingiuste accuse del consigliere Mirarchi all’amministrazione comunale. Ovviamente non nascondo le criticità esistenti nei cimiteri del capoluogo, consapevole che sono necessari interventi risolutivi per ripristinarne la corretta e sicura fruizione da parte di tutti. Sarebbe però bastato che il consigliere Mirarchi so ricordasse di qual è la priorità sulla quale l’amministrazione Abramo sta investendo, ormai da mesi, tempo e denaro: l’apertura delle scuole.

    Mirarchi, infatti, dovrebbe sapere che il Comune ha reperito fondi propri, in aggiunta a quelli non sufficienti erogati dal Governo nazionale, per eseguire gli indispensabili lavori di adeguamento degli spazi negli edifici scolastici per rispettare gli standard anti-Covid. Dovrebbe anche essere conscio, Mirarchi, che su questo profilo Palazzo De Nobili, con in testa io sindaco Abramo, sta lavorando a testa bassa da circa due mesi. Impegno, questo, che si è reso essenziale per farsi trovare pronti all’avvio dell’anno scolastico, fissato il 24 settembre, nonostante più volte tutti i dirigenti scolastici abbiano chiesto di farlo slittare di almeno qualche giorno. Capire che questa è la più importante priorità del momento non è difficile.

    Mirarchi, ancora, avrebbe pure dovuto capire che tante altre operazioni eseguite dal Comune nelle ultime settimane, hanno impegnato risorse, economiche e umane, per essere attuate. Mi riferisco, giusto per fare un esempio, agli interventi di bonifica in viale Isonzo. Non credo che il consigliere possa pensare siano stati svolti gratis. Sarebbe bastato, per evitare l’ennesima uscita scomposta sulla stampa, chiedere al settore Servizi finanziari dell’ente, a qualunque dirigente o a molti suoi colleghi per ricevere le dovute precisazioni.

    Scusandomi sinceramente con tutte quelle persone costrette a subire disagi nelle loro visite ai cari defunti, posso rassicurare che non appena verrà superato il nodo apertura scuole, il Comune riprenderà a intervenire in modo serio ed efficiente per risolvere ogni altra piccola o grande criticità.

    Quanto alla minaccia lanciata da Mirarchi, non sarebbe la prima volta che la maggioranza vota la pratiche in Consiglio senza di lui. Ne abbiamo spesso fatto a meno senza problemi. Potremmo farlo anche in questo caso”.

    Più informazioni su