L’avvocato Chiara D’Amato, componente del direttivo, lascia il Movimento Fare per Catanzaro

"Scelte politiche sempre più lontane dalle mie idee"

Oggi termina il mio viaggio nel Movimento politico “#fare per Catanzaro “che, fra l’altro, mi ha fortemente onorata nell’eleggermi nel proprio prestigioso Direttivo. Parole dell’avvocato Chiara D’Amato.


In occasione delle ultime (ma non solo) scelte politiche ho sentito, senza mai nasconderlo, sempre più lontana la mia appartenenza e la mia affinità ai progetti politici del movimento stesso.
Ma ora la mia dignità ed i miei principi fortemente democratici non mi consentono di proseguire più lo stesso percorso politico e mi impongono una decisiva e forte virata.
Ho sperato, fino a ieri, che il gruppo avesse bisogno (anche e soprattutto nel suo interno e fra i suoi vertici) di voci critiche, come la mia, che potevano e dovevano diventare costruttive e foriere di crescita democratica …. ma evidentemente la mia ingenua ed incauta sfrontatezza politica (diverse volte rimproveratami) mi ha portato nuovamente a sbagliare.

Nel mio ruolo, ho sempre cercato di dare un contributo fattivo di idee, di confronto, di dibattito ma ora sento troppo forte l’inutilità di tale mio isolato tentativo e soprattutto mi pesano l’indifferenza al mio più volte manifestato malessere e la bruciante consapevolezza dell’altrui sollievo al mio addio.
Tutti sanno che in politica si fanno accordi, scambi, nomine ecc. ecc. e soprattutto scelte politiche di indirizzo ma, io sono e resto, una sognatrice ed aspiro ancora, alla “condivisione” (quella chimera) o alla corretta partecipazione e informazione, almeno nei confronti degli Organi di vertice dei Movimenti, dei partiti e di ogni organizzazione umana, anche per evitare di svilire ed offendere l’intelligenza, la professionalità e la sensibilità altrui.
La forma, le regole, il rispetto, ed i veri progetti valgono sempre più di ogni altra cosa, anche in politica (almeno per la sottoscritta).

Un grazie di cuore a tutti coloro i quali hanno reso costruttivo il mio percorso in questo gruppo e particolarmente a coloro i quali non resteranno indifferenti alle mie odierne riflessioni”.