Consiglio Comunale Soverato, ecco Tea Mirarchi uno dei volti nuovi

Eletta nella lista Patto per lo Jonio con candidato a sindaco Vittorio Sica

Più informazioni su

E’ uno dei nuovi volti del Consiglio comunale di Soverato “sono grata per essere stata eletta nella lista Patto per lo Jonio con candidato a sindaco Vittorio Sica al quale va riconosciuto il merito di aver costruito con impegno la compagine che ha partecipato alla recentissima tornata elettorale nel Comune di Soverato” Si presenta così Tea Mirarchi che in una nota stampa prosegue .
La Politica è prima di tutto passione, formazione, idee, confronto e sintesi, valori che rappresentano per me elementi essenziali al fine di costruire una Comunità politica, specie quando parliamo di un contesto importante come Soverato, terza città della provincia di Catanzaro.
Esisteva un tempo il centro destra soveratese che con coraggio e determinazione portava avanti le sue battaglie, quasi sempre vincendole e rimanendo protagonista della scena politica locale e regionale.

Da cattolica, moderata e liberale ritengo più che opportuno iniziare insieme con le altre anime moderate della città, associazioni, movimenti e gruppi, un percorso comune che ci dia la possibilità di esprimere la “nostra idea” sulla nostra Soverato, con lo sguardo rivolto in particolare alle nuove generazioni che si vogliono impegnare nel sociale.Oggi un programma moderato e liberale, perché si concretizzi, necessita di un sano confronto basato su persone, programmi e idee. Per questo ci impegneremo perché si individui uno spazio fisico, nelle vesti di laboratorio progettuale, dove poter riunire le migliori menti del nostro comprensorio in un dialogo più ampio che vada oltre i confini provinciali e regionali.

In tale ottica non nascondo la mia vicinanza al Senatore Giuseppe Mangialavori e all’Onorevole Fulvio Martusciello che godono della mia incondizionata stima.
Grazie ancora di cuore a tutti gli elettori che, con la loro fiducia, mi hanno dato la possibilità di rappresentarli in Consiglio comunale.
La mia affermazione è stata frutto di un lavoro sinergico e di squadra.
Ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a tale riuscita, in particolar modo alle colonne portanti della mia squadra, Francesco e Domenico Manti e il giovanissimo Andrea Maellare, per l’amicizia ed il fondamentale supporto.

Più informazioni su