Rotundo contro Santelli: “In festa senza mascherina. Dopo Abramo anche lei”

L'esponente di #farepercatanzaro contesta il presidente della Regione

Il consigliere comunale di #fareperCatanzaro, Cristina Rotundo, punta il dito contro il presidente della Regione, Jole Santelli: “Ci sta…in un momento del genere dove si ha bisogno di svagarsi e di divertirsi un po’, e di certo tutti ne abbiamo bisogno.  Ma in giorni in cui le ordinanze ci obbligano a tenere la mascherina anche all’aperto, per prevenzione, con multe salate per chi non rispetta la suddetta, in giorni in cui i più piccoli vivono i loro migliori anni, quelli della spensieratezza, quelli scolastici, costretti ad affrontarli con la mascherina e senza poter avere rapporti ravvicinati con amici e compagni, il peggior esempio ci viene dato da chi ci rappresenta.  Sì, dall’illustrissima presidente Jole Santelli che si è gettata in allegria a danzare in un vero e proprio assembramento ma, ancor peggio senza mascherina. Non solo da istituzione, ma da donna provo vergogna a vedere tale superficialità. Cosa si aspetta? L’etichetta di una donna presidente che sa divertirsi? Be..ha sbagliato momento. E i giovani, tanto additati questa estate per la movida e voglia di ballare, devono godersi questo spettacolo sui social ? Vergogna. E dopo il Sindaco Abramo – conclude la nota – che in pieno lockdown tagliava la torta nel quartiere Maddalena oggi, mentre i casi aumentano, assistiamo al Presidente della Regione” in festa” senza mascherina. E dall’alto delle istituzioni il nuovo motto del centro destra dovrebbe essere “è vietato per tutti tranne che per noi”.