FI e il centrodestra, avanti nel solco della continuità. Parola di Cardamone

Il coordinatore cittadino Forza Italia traccia un'analisi delle prossime elezioni e dei riflessi sul Comune

“Non disperdere il patrimonio di idee e di programmi lasciato in eredità da Jole Santelli. Deve essere questa la strada che il centrodestra è chiamato a seguire dopo la dolorosa scomparsa della prima donna presidente della Regione Calabria”. Lo afferma in una nota Ivan Cardamone, coordinatore cittadino Forza Italia.

“Il sincero e profondo cordoglio espresso in maniera trasversale da tutte le forze politiche nei giorni scorsi ha messo in evidenza la grande impronta che la governatrice Santelli, nonostante il poco tempo avuto a disposizione, è riuscita a lasciare alla guida della massima istituzione regionale. Un vuoto – sottolinea Cardamone – che, oggi, diventa necessario colmare proseguendo le sue orme lungo il solco della continuità quale unica bussola possibile per qualsiasi candidato che si proporrà alle prossime elezioni. Forza Italia rivendica con forza la scelta di Jole Santelli che ben incarnava il bisogno di imprimere una svolta alla gestione politica di una Regione puntando sul valore di progetti innovativi e di professionisti dal riconosciuto profilo nazionale. La sfida che la Presidente aveva lanciato era solo agli inizi, ma la sua visione ha tracciato una linea ben precisa che merita di essere seguita e rafforzata portando a compimento una programmazione destinata ad avere riflessi importanti sul futuro della Calabria anche attraverso l’impulso e l’attività delle amministrazioni locali. Il  legame che sarà costruito tra Regione e Comune sarà un fattore rilevante che non potrà non avere ricadute anche nelle scelte che dovranno riguardare anche l’amministrazione di Catanzaro che verrà, partendo dai programmi e dalla composizione delle future liste.

Forza Italia e la coalizione del centrodestra si trovano, quindi, davanti ad un bivio decisivo davanti al quale bisogna compattarsi e dialogare a livelli più alti, mettendo da parte gli egoismi.

Indietro non si torna, il percorso avviato necessita una prosecuzione politica nell’epoca dell’emergenza covid-19, in cui le speranze dei calabresi sono affidate alla capacità di una politica che sappia riconquistare quella fiducia nell’elettorato così come la presidente Santelli è stata capace di trasmettere nei momenti più bui”.