Emergenza Covid al Pugliese. Consolante: “Clamorosi ritardi del Governo. Granato non pervenuta”

Stilettata del consigliere alla senatrice del Movimento Cinque Stelle

“Quest’oggi, assieme ai colleghi consiglieri della commissione presieduta da Eugenio Riccio, ho avuto modo di constatare di persona la situazione di alcuni reparti dell’ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro. Le voci dei medici e del personale sanitario che abbiamo ascoltato ci hanno consegnato un’immagine estremamente preoccupante sul presente e immediato futuro della gestione dell’emergenza del Covid-19”.

È quanto afferma il consigliere comunale Enrico Consolante (Catanzaro con Abramo) che prosegue: “Mancano personale e strutture adeguate al fine di reggere l’urto della seconda ondata. Un’impreparazione che rischia di costare caro. Mentre parlamentari dell’attuale maggioranza di governo pensano alle bazzecole, il reparto di Malattie Infettive del nosocomio cittadino si ritrova già con tutti posti letto occupati.

Non ricordo, ad esempio, interventi della docente di Catanzaro, Bianca Laura Granato, senatrice per caso del Movimento 5 Stelle in merito al piano di rafforzamento delle Terapie Intensive e Semi-intensive che pure avrebbe votato il Decreto Rilancio in cui sono contenute le disposizioni nazionali.

Non ricordo stimoli ai suoi colleghi di maggioranza e al governo per accelerare l’iter per la realizzazione della palazzina Covid al Pugliese, che era uno degli interventi previsti nel piano regionale adottato con Dca 91, peraltro dal commissario nominato dai 5 Stelle Saverio Cotticelli. L’intero dossier, come tanti altri, è stato trattenuto a lungo (nei cruciali mesi estivi) dal commissario per l’emergenza Domenico Arcuri che solo recentemente ha delegato le aziende sanitarie provinciali e le aziende ospedaliere sulle gare per la progettazione e per i lavori, che comunque richiederanno molto tempo e chissà quando saranno ultimati”.

Conclude il consigliere Consolante: “Come mai di questa situazione esplosiva, in quella che è la sua città, la senatrice per caso Bianca Laura Granato non ha mai fatto cenno? Perché non ha chiesto conto al commissario Arcuri dei ritardi che ha causato la sua gestione invece di occuparsi dei banchi con le rotelle?  Quali risposte è pronta a fornire ai medici del pronto soccorso di Catanzaro costretti a combattere a mani nude contro il virus?”.