Zona arancione, a Catanzaro tanti negozi hanno riaperto. Dall’Immacolata le luminarie

Domani la ditta che se ne occuperà

Più informazioni su

Qualche vetrina ancora spenta, tante accese. I negozianti di Catanzaro non hanno perso tempo a cogliere le opportunità fornite dal passaggio dalla zona rossa a quella arancione. E così, in questa domenica di fine novembre, si è tornati fare shopping ma con moderazione. Discreto è stato infatti il flusso di avventori tra i negozi del centro storico e, più in generale, in tutti quelli della città.

Su Corso Mazzini, in particolare, sono stati gli esercizi commerciali di casalinghi a essere più gettonati anche per la gli acquisti dedicati al Natale. Bene pure l’abbigliamento. Un piccolo ritorno alla normalità anche se le luci spente dei bar ricordano a tutti che ancora siamo lontani dalla spensieratezza del prima pandemia.
Luminarie, da giorno 8 in centro e nel quartiere marinaro
E mentre l’aria del Natale si respira solo in quelle sporadiche vie in cui i commercianti hanno messo mano al portafoglio per addobbarle, si conoscerà domani il nome della ditta che fornirà ed installerà le luminarie per il natale 2020. Un appuntamento diverso dagli anni passati ma che il Comune ha inteso “illuminare”.
Giunge, quindi, al capolinea il bando di gara per un importo di 80 mila euro. Si tratta di un noleggio e l’impresa che lo fornirà dovrà occuparsi anche della messa in posa senza trascurare gestione e smontaggio.
Il montaggio delle luci di natale dovrebbe, quindi, partire martedì.

“Sarà un modo per accompagnarla la camminata dei catanzaresi – ha detto l’assessore al Turismo Alessandra Lobello – nel nostro centro storico che mi auguro venga vissuto, seppur con tutte le restrizioni legate al Covid 19, sia come momento di condivisione sociale che per quanto riguarda la fruizione degli esercizi commerciali in esso ubicati. In condizioni normali ci sarebbe stata la terza edizione di “Sarà tre volte Natale”, calendario destinato a saltare proprio per il Covid 19″.

 

 

Più informazioni su