Quantcast

Ultimo Consiglio comunale del 2020. C’è attesa per discussione politica

Dopo gli scossoni mediatici e giudiziari dell’ultimo mese

Ultima seduta di Consiglio comunale del 2020. La precedente si era svolta il 30 novembre con la clausola della non belligeranza per l’approvazione di atti non rinviabili e per consentire l’arrivo dei buoni spesa governatovi nel bilancio comunale. Si rinviò la discussione politica a oggi, e questo ci si attende dalla seduta odierna. In particolare si potrà verificare la tenuta della maggioranza che ha sostenuto finora la giunta Abramo, la quarta in ordine di tempo negli ultimi venticinque anni.

Essendo però l’ultima dell’anno, il suo ordine del giorno è dotato di ben 24 punti, oltre ai soliti debiti fuori bilancio che non mancano mai e ammontano oggi a 13 riconoscimenti di somme a privati in seguito al soccombere dell’amministrazione nei contenziosi intentati da privati concittadini.

Tra i punti salienti in scaletta, un aggiornamento sullo stato di Agenda Urbana, negli ultimi mesi passata in sordina per l’esplodere dell’emergenza sanitaria. In particolare, presente il dirigente apposito Antonio De Marco, si parlerà dell’acquisizione al patrimonio urbano del Teatro Masciari e delle sue pertinenze.

Saranno trattati anche la proroga dello statuto sociale dell’Amc, del nuovo regolamento per il verde pubblico, e sarà approvato il bilancio consolidato dell’esercizi 2019. Il presidente Marco Polimeni dichiara aperta la seduta alle 11, con 22 consiglieri presenti.