Quantcast

Regione, Potere al Popolo Calabria appoggia la candidatura di Luigi de Magistris

Lo afferma, in una nota, Rosario Cupelli, coordinatore regionale del partito

Più informazioni su

Potere al Popolo Calabria appoggia la candidatura di Luigi de Magistris alla presidenza della Regione “anche tramite la partecipazione alla lista elettorale Calabria Resistente e Solidale”. Lo afferma, in una nota, Rosario Cupelli, coordinatore regionale del partito.

“Mentre a livello nazionale – scrive – si costruisce uno schieramento trasversale intorno ad un governo “tecnico” al servizio delle banche e del mercato, che unira’ tutti i partiti da Pd alla Lega per garantire gli interessi di Confindustria, in Calabria lavoriamo per altro. Alle prossime regionali – aggiunge – sara’ in campo una coalizione di cittadini e cittadine guidata da Luigi De Magistris che vuole inaugurare una nuova stagione in Calabria, in alternativa alle forze che hanno finora mal gestito la nostra terra, indifferenti alle esigenze dei calabresi e al riconoscimento dei loro diritti. Come militanti di Potere al Popolo – continua – contribuiremo al cambiamento concreto della vita dei calabresi attraverso la lista “Calabria resistente e solidale”, un percorso orizzontale che vede al suo interno come sostenitori e candidati esponenti della Calabria che si e’ mobilitata da sempre contro logiche neoliberiste e del malaffare, con attivisti di movimenti per la sanita’, per l’ambiente, per percorsi di lotta e uguaglianza. Lo faremo rivendicando giustizia sociale e non giustizialismo, insistendo su tematiche ambientali da sempre vicine alle nostre istanze, diritti su tematiche come lavoro e questioni di genere, antirazzismo e soprattutto sanita’ realmente pubblica, sposando le rivendicazioni che tanti cittadini calabresi hanno espresso nelle piazze variegate dei mesi scorsi, in una terra in cui non vengono garantiti neanche i minimi servizi assistenziali. Come Potere al Popolo siamo nati e continuiamo ad esistere per questo, per dare una rappresenta politica agli invisibili che non hanno voce in capitolo. Per ricostruire un orizzonte di giustizia sociale con ogni mezzo possibile, rappresentando anche nel momento elettorale le istanze che promuoviamo sui territori. In Calabria – conclude – e’ finalmente tempo di cambiamento”.

Più informazioni su