Quantcast

Rotundo (#farepercatanzaro) contro la decisione di Spirlì sulle scuole

Il consigliere contrario alla chiusura degli Istituti per la vaccinazione del personale

“Ultima trovata del F.F. Nino Spirlì: chiudere le scuole per 2 settimane per fare vaccinare il personale scolastico. Sicuramente lo avrà deciso senza documentarsi sulla quantità di dosi consegnate del vaccino che verranno destinate, secondo “direttive” regionali, al personale scolastico, come da protocollo, per docenti e non docenti di età inferiore ai 55 anni, e progressivamente fino alla copertura totale di tutto il personale scolastico.  Non sappiamo neanche se Spirlì è a conoscenza che il vaccino che sarà somministrato agli operatori della scuola è quello della AstraZeneca che prevede un richiamo dopo due mesi e mezzo.  Che facciamo poi, richiudiamo?”.

Se lo chiede il consigliere comunale di #farepercatanzaro Cristina Rotundo. “Questo palesa – incalza il consigliere – che l’unico problema della Regione Calabria secondo Spirlì sono le scuole, il resto è aria fritta o polvere da nascondere sotto il tappeto”.