Quantcast

Sellia Marina, prende il via la commissione Pari Opportunità

La  prima iniziativa sarà la messa a dimora  di una “panchina rossa”, simbolo della violenza sulla donna

Si, a Sellia Marina, a conclusione di un articolato percorso, prende il via la Commissione Comunale per le Pari Opportunità.

Tenuta a battesimo dal sindaco Francesco Mauro ed ufficialmente insediata il 28 dicembre 2020,  muove i suoi primi passi, definendo ed approvando, nel corso della riunione che ha avuto luogo il 10 Febbraio u.s., il programma dei lavori per l’annualità 2021.

Un momento alquanto significativo,  il taglio del nastro per un gruppo, motivato e coeso, forte della diversità delle esperienze, idee, professionalità che contraddistinguono i suoi  componenti, tra i quali sei consiglieri comunali donne, che si adopererà  non in azioni di mera belligeranza, ma di promozione della  ricchezza della diversità, delle differenze che uniscono ed aiutano a crescere, principi chiave della civiltà.

Maria Amelio, Consigliere Delegato alle Pari Opportunità e Presidente della Commissione, Isadora Bilotta, Chiara Bonofiglio (Consigliere comunale), Rosa Chiellino, Caterina Capellupo, Giuseppina Dardano (Consigliere comunale), Giuseppina Frangipane (Consigliere comunale), Maria Anna Galea, Martina Lamanna (Segretario della Commissione), Valentina Leuzzi (Consigliere comunale), Caterina Parrotta (Vicepresidente della Commissione), Marianna Scalise, Giuseppina Talarico e Silvana Voci.

Un gruppo di 14 donne, che quest’anno si impegnerà  in un progetto ambizioso ma concreto, portando avanti iniziative tese in primo luogo alla sensibilizzazione al rispetto delle differenze, al contrasto dei pregiudizi e stereotipi sessisti, nonché alla valorizzazione del ruolo della donna nel tessuto socio-economico e culturale della comunità.

La  prima iniziativa sarà la messa a dimora  di una “panchina rossa”, simbolo della violenza sulla donna, in un punto strategico del nostro paese. Donata dall’Associazione Socialmente di Cosenza, che si ringrazia sin d’ora, costituirà  un’opportunità di riflessione, di stimolo delle coscienze al confronto verso un cambiamento culturale quanto mai  necessario per contrastare la violenza; sarà un modo semplice di fare comunità intorno ad una tematica, quella del femminicidio, purtroppo sempre più attuale.

L’evento sarà presentato a fine Marzo, attraverso un convegno, quale spazio informativo e di approfondimento, su un fenomeno dalle dinamiche di difficile comprensione.

Sarà modus operandi della CPO  la ricerca della partecipazione della comunità, della collaborazione con istituzioni, associazioni, organizzazioni, con commissioni comunali e sovracomunali, per far rete e porre in essere positive sinergie.